mercoledì 28 gennaio 2015

Attacker You (Mila e Shiro) nuova ristampa in fumetteria!

Altro aggiornamento riguardo ad una nuova novità! Ci sono sempre un sacco di novità e tento sempre di non perdermele ma, ahimè, a volte mi capita di arrivare decisamente tardi e mi chiedo spesso se pubblicarle comunque a distanza di qualche settimana sperando che non siano arrivate ancora a voi, dipendenti miei.
Questa volta la sorpresa è stata bella grossa e sono decisamente caduta dalle nuvole perciò non ci ho pensato due volte ad afferrare il computer (il mio che finalmente è resuscitato) e di riportarvela sul blog: il 15 gennaio è uscita in fumetteria una nuova edizione del celebre Attacker You di Jun Makimura e Shizuro Koizumi, conosciuto qua in Italia per il celebre anime Mila e Shiro due cuori per la pallavolo uscito negli anni '80 ma che ha fatto sognare tante bambine negli anni 90 *Claire si perde tra i ricordi =w=*


Miseriaccia! Ma perché mi è scappata una notizia simile? Per tre volumi sarei corsa in fumetteria ad acquistarlo immediatamente, alla fine è uno dei pochi shoujo classici che si possano trovare in circolazione, e io amo quando le case editrici fanno le ristampe perché danno modo un po' a tutti quelli che sono "arrivati tardi" di conoscere i primi shoujo manga, le colonne portanti di questo genere che ci piace un sacco! Il fumetto comunque l'ho letto a scrocco alle superiori, magari potrei pensare di fare una piccola recensione perché l'ho trovato molto carino.
Ogni volume costa 4.90€ e sarà fornito di sovvracopertina, e da quello che ho capito hanno fatto uscire direttamente tutti e tre il 15 gennaio, quindi l'intera serie sarebbe reperibile in un colpo solo.

Fonte: starcomics

martedì 27 gennaio 2015

Live Action per Sogno d'amore

Eccomi qui con una novità tutta per voi riguardo un'opera shoujo edita in Italia. Ormai tutto diventa live action anche se io preferisco da sempre gli anime, ma non si può avere tutto quindi accontentiamoci di tutte trasposizioni con attori in carne ed ossa!
Qual'è allora lo novità? Sogno d'amore, conosciuto in Giappone come Heroine Shikkaku sarà trasformato in un live action in uscita estate 2015. Il manga è dell'autrice Momoko Koda si è concluso in italia ed è composta da 10 volumi, è edito in Italia, con un'uscita molto leeenta, dalla GP Publishing.


Non si hanno particolari dettagli al momento, i fansub sono già in movimento per chi si acciufferà il progetto, quindi sicuramente riusciremo a recuperar subita. Le notizie sono veramente poche anche perché l'annuncio è cosa recente, l'unica cosa certa è il cast che hanno scelto per i personaggi principali: Mirei Kiritani interpreterà la bella Hatori, Kento Yamazaki (famoso per LDK) avrà il ruolo di Rita Terasaka e a Kentaro Sakaguchi toccherà il personaggio di Kousuke Hiromitsu.


Trama veloce: Hatori ha sempre creduto che un giorno si sarebbe sposata con il suo amico d'infazia, Rita. Ma il mondo purtroppo non funziona così! Commedia esilarante che dipinge in modo onesto e frizzante l'amore non corrisposto della protagonista.

Non essendo molto informata sulle uscite GP al momento non so nemmeno quando è uscito, l'avevo visto di sfuggita in fumetteria se ben ricordo, ma forse per pure di fretta per valutarlo. Voi lo conoscete? Merita? C'è tempo prima che arrivi l'estate, forse potrei dargli una possibilità per vedere un po' com'è, gli shoujo classici in ambiente scolastico mi piacciono molto e questo potrebbe rivelarsi anche divertente visti alcuni commenti che dovrebbero ritrarre un'eroina in po' folle e comica! Ditemi la vostra che questa volta riesco a dirvi la mia :)

Fonte: comicsblog

sabato 24 gennaio 2015

I love you, Suzuki-kun! by Go Ikeyamada

Dipendenti miei! Non mi sono persa, sono ancora qui ...sommersa di appunti e studio come una qualsiasi studentessa universitaria in sessione crisi d'esami, quindi faccio del mio meglio per destreggiarmi un po' con tutto. Devo fare un recupero manga assurdo in fumetteria, mi sono resa conto che non ci sono ancora stata dall'inizio di quest'anno: non voglio immaginare cos'ho da parte o.o e poi, sfortuna vuole, che sono stata ossessionata per tre giorni da un libro che non mi dava pace, in senso positivo eh, perché mi ha rapita totalmente!
Oggi vi delizio con una recensione con uno shoujo edito in Italia in procinto di concludersi il mese prossimo: I love you, Suzuki-kun! di Go Ikeyamada edito dalla Star Comics. L'autrice la conosciamo per Hai presente Midori? edito precedentemente dalla FlashBook.


Titolo: I love you, Suzuki-kun!
Titolo originale: Suki desu Suzuki-kun!
Autore: Go Ikeyamada
Casa editrice: Star Comics
Anno di pubblicazione: 2013
Volumi: 18
Stato: a febbraio 2015 si conclude

"Suzuki Hikaru ha 13 anni e si appresta ad entrare alle scuole medie. Ad accompagnarlo in questa avventura c'è il suo grande amore per il basket e Chihiro Itou, sua amica d'infanzia, una ragazza tanto carina quanto aggressiva e manesca. Arrivati alla loro scuola, fanno l'immediata conoscenza di Suzuki Shinobu, un ragazzino molto simile ad Hikaru per altezza e aspetto, ma dai modi arroganti e altezzosi e di Hoshino Sayaka, una ragazza molto timida."



Il fumetto è bello lungo per il semplice fatto che è la storia è divisa in due archi temporali: medie e superiori. Inizialmente punta tanto sul presentare i vari personaggi da piccini coinvolti nei loro primi amori che li tormenteranno pure nella piena adolescenza, insomma parte in maniera molto dolce secondo me, ma piuttosto banale che ti fa venire qualche dubbio se merita davvero questo shoujo.
I quattro personaggi attorno a cui ruota la trama ricoprono i classici ruoli che possiamo trovare in tutti in shoujo: la ragazza timida e impacciata con gli occhiali che, tolti questi ultimi, in verità è una gnocca (Sayaka), il ragazzo ricco, bello e tenebroso (Shinobu), la bella amica d'infanzia (Chihiro) innamorata del protagonista che è un ragazzo, vivace, coraggioso e determinato (Hikaru). Insomma un bel quadretto che volume dopo volume si trasformerà in un quadrangolo e ci farà soffrire emotivamente, io poi ho sofferto sin da subito nel vedere l'amore di Chihiro non corrisposto da anni, anche se poi mi sono messa a fare il tipo per lei e Shinobu perché avevano un rapporto più accattivante, che secondo me prende decisamente di più il lettore rispetto alla love story di Hikaru e Sayaka nonostante sia quella sotto i riflettori per l'intero manga.
Il manga è molto scorrevole e bellino, un'alternarsi di scene comiche e romantiche che intreccia le vite dei nostri quattro protagonisti in tutti i modi possibili ed immaginabili con una spruzzata di drammaticità man mano che si va avanti con l'opera. I volumi però, ahimè, sono tantini per ciò che ha da offrire questo shoujo, avrei ridotto notevolmente il primo arco temporale delle medie, riassumendolo in uno o due volumi al massimo, infatti sono contenta che il resto del manga (dal settimo volume in poi) Ikeyamada sensei abbi abbandonato i toni infantili con cui questo shoujo era partito, introducendoci dei personaggi più maturi e dando finalmente inizio ad una vera trama di fondo più ricca e meno prevedibile.
È un fumetto che mi è piaciuto e mi sta piacendo, soprattutto la sua cadenza mensile che ci da la possibilità di non perdere troppo il filo della vicenda XD I disegni sono molto belli e curati, trasmettono davvero un sacco di emozioni a seconda della situazione. Ikeyamada sensei è da sempre nota per rappresentare scene sessuali, ma in confronto a molte autrici decisamente smut, non cade mai nel volgare e questa cosa la apprezzo molto dato che non sono fan dello smut e dei soliti maschioni dominanti.
Lo consiglio perché è un fumetto che, nonostante presenti molte banalità, lo trovo ben costruito e dettagliato, invita alla lettura ma piuttosto che comprarlo cercate di scroccarlo a qualche perché ribadisco che trovo eccessivo il numero di volumi (meno male che lo compra mia sorella). Per chi ha amato Hai presente Midori?, forse potrebbe mancare un po' di smalto ma alla fine trovo che si un'opera degna di Ikeyamada sensei.

  • Nel 2009 è uscito un OAV di due episodi, penso che lo possiate reperire in qualche fan sub.

domenica 18 gennaio 2015

Sugar*Soldier by Mayu Sakai

Avendo il portatile in riparazione faccio fatica ad aggiornare, ma vedrò di fare del mio meglio cercando di sfruttare il computer fisso quando non è occupato dagli altri membri della famiglia u.u 
Di cosa parliamo oggi? Di Sugar*Soldier! Ultima opera di Mayu Sakai ancora in corso in Giappone e pure in Italia. L'autrice la conosciamo per Rockin' Heaven e Momo soprattutto, ma anche per opere minori come Nagatacho Strawberry, Peter Pan Syndrome e Clemantica Shoe Store :) Questo fumetto ha cominciato la sua pubblicazione italiana nel 2014, ma prima di recensirvelo volevo inquadrarlo meglio: non si giudica un fumetto dal primo volume!




Titolo: Sugar Soldier
Autore: Mayu Sakai
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2014
Stato: in corso
Volumi: 5 in corso

"Makoto è una ragazza piuttosto insicura e non si sente per niente carina visto che, sin da piccola, è stata messa a confronto con la sorella Rika, famosa modella. La maggior parte delle persone e dei ragazzi l'ha sempre avvicinata con la scusa di arrivare a Rika. 
Ora Makato inizia il liceo e ha intenzione di cambiare e soprattutto di non attirare troppo l'attenzione come "la sorella minore di Rika". Ma accidentalmente in corridoio si scontrerà con un ragazzo Iriya, che le rovescerà del succo sulla giacca, costringendola a presentarsi alla cerimonia di apertura solo con la camicetta e quinti attirando l'attenzione di tutti, e cosa peggiore, fuori scuola l'aspetterà Rika che le ruberà subito l'attenzione delle compagne di classe alla quale si era aggregata."




Comincio specificando che questo shoujo è tuttora in pubblicazione su Ribon, quindi da Dipendenti esperti quali siete, il genere è piuttosto infantile e visto e rivisto, ma io sinceramente l'ho comprato per la magia che le storie di Mayu Sakai sanno trasmettere! Le serie lunghe di questa autrice le ho adorate, quindi non ci ho pensato più di tanto a comprare anche Sugar*Soldier confidando in qualcosa di unico e frizzante. Cosa mi sono ritrovata a leggere? Un'opera che mi ha ricordato troppo Rockin Heaven e che di primo impatto non mi ha detto niente!
Ci ritroviamo una protagonista, Makoto, molto infantile e insicura di se stessa, che si preoccupa soprattutto del suo senso estetico. Si innamorerà piuttosto velocemente del suo compagno di scuola Iriya, l'unico che vedrà Makoto per quella che è realmente e non semplicemente "la sorella minore di Rika". Devo dire però che Makoto, andando avanti con i capitoli, farà un salto di qualità e, dopo una delusione amorosa, troverà finalmente coraggio in se stessa diventando un personaggio forte: insomma ammetto che da metà del quarto volume in poi la storia ha iniziato a piacermi molto di più grazie proprio a questo cambiamento.
Il personaggio di Iriya, per quanto possa essere bello, popolare e quello-che-vuoi, non mi ha fatto una bella impressione per il semplice fatto che, toglili il sorriso sulle labbra, assomiglia terribilmente a Ran di Rockin Heaven: popolare, figo, misterioso, passato tragico e con problemi a mettersi con la protagonista. Insomma un Ran giusto un po' più allegro e amichevole: Sakai sensei non ha passato il test per quanto riguarda l'originalità del suo LUI.
In compenso i personaggi secondari mi piacciono decisamente un sacco ma sono davvero poco sviluppati nonostante siano ben caratterizzati: abbiamo la migliore amica un po' maschiaccio, l'affascinante migliore amico di lui, la sorella Rika che in realtà non ha mai avuto nulla contro Makoto, e poi ...la Gothic Lolita fissata con le favole ♥ penso che quest'ultima, con i suoi abiti e le sue frasi che fanno riflettere, sia la cosa meglio riuscita a Sakai sensei! Mi dispiace vedere questi personaggi usati un po' troppo come contorno visto le loro particolarità.
Nonostante non sia il massimo dell'originalità però i disegni e la capacità narrativa dell'autrice si fanno notare parecchio. Sakai sensei migliora sempre di più nel disegnare i suoi protagonisti e le ambientazioni che li circondano, con una capacità allarmante di rendere una storia a tratti banale, scorrevole e piacevole. È un manga che secondo me comincia a prendere una bella piega più avanti, quando i soliti cliché cominciano a sfumate e la protagonista inizia a cambiare realmente spinta soprattutto dalla sua delusione amorosa.
Lo consiglio per i veri fan di Mayu Sakai e delle storie alla Ribon, non lo consiglio a chi non piacciono le protagonista con paranoie interiori e davvero insicure. Poi, per chi non ha mai letto niente di questa magaka vi do un consiglio: cominciate dai manga precedenti se volete apprezzarla!

  • Di questo shoujo esiste anche una trasposizione animata che, vista la durata degli episodi, ha più scopo pubblicitario verso il manga.


mercoledì 14 gennaio 2015

Lovely Complex by Aya Nakahara

Eccomi qua! Finalmente il primo esame di questo secondo anno di università è finito: non ne potevo più! Ora finalmente sono libera di sfogare la mia vena creativa tra disegni, racconti e nuovi post tutti per voi prima di ricominciare a sbattere la testa sui libri (cosa che accadrà oggi). Visto la ristampa prevista per marzo che ho annunciato QUI oggi ho deciso di deliziarvi con una recensione su uno degli shoujo più famosi e soprattutto divertenti degli ultimi anni: Lovely Complex by Aya Nakahara!


Titolo: Lovely Complex
Autore: Aya Nakahara
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2007
Stato: concluso
Volumi: 17

"Risa Koizumi è un'adolescente con il complesso dell'altezza, difatti misura 172 cm e si crede troppo alta per la sua età rispetto alle altre ragazze giapponesi. Al liceo conosce Atsushi Otani che, nonostante faccia parte del club di basket, è alto 156 cm. I due hanno caratteri molto simili e diverse passioni in comune, ma inizialmente non fanno altro che bisticciare e prendersi in giro a vicenda, tanto che in classe verranno ribattezzati come "All Hanshin Kyojin", il nome di un duo comico molto popolare in Giappone. I due però diventeranno complici quando l'amore farà capolino nelle loro vite: Risa vorrà conquistare il taciturno e spilungone di nome Suzuki e Otani si invaghirà si Chiharu, tenera e di poco più bassa di lui. Ma se esistono persone nei loro standard perché si preoccupano tanto del loro dislivello?"


E' impossibile non conoscerlo ed è impossibile non amarlo! Quello che vi presento oggi è un vero e proprio fenomeno editoriale nel mondo degli shoujo, che ha spopolato così tanto in tutto il mondo che ormai è passato alla storia. Il perché di tanto successo? Cominciamo con il descrivere la comicità e l'energia che emanano queste pagine, è impossibile non ritrovarsi a ridere da soli per le assurde facce della nostra protagonista Risa o per le situazioni così fuori dal normale che si vengono a creare.
Il nocciolo fondamentale che rende quest'opera davvero brillante è la differenza di altezza tra i due protagonisti: mai in nessun manga lei è più alta di lui! Insomma questo complesso dell'altezza è il fulcro di tutti i problemi sulla loro relazione nonostante dalle prime pagine si capisca subito che siano fatti l'uno per l'altra, ma l'imbarazzo di quei centimetri di differenza li porterà a cercare altre strade, altri ragazzi e altre ragazze.
La trama non spicca per originalità, ci ritroviamo di fronte alle classiche situazioni shoujo narrate però in maniera fresca e assurdamente diversa, incapace di annoiare il lettore anche dopo 17 volumi.
Risa Koizumi la possiamo considerare una ragazza come tante, con i suoi complessi, le sue fisse, paranoie e alla ricerca del vero amore, ma allo stesso tempo riesce ad emergere tra milioni di protagoniste per essere forte, spontanea e soprattutto fuori di testa, per non parlare poi che spicca decisamente in altezza XD
Otani inizialmente si fa fatica a considerarlo un vero "uomo" forse perché essendo decisamente basso, al contrario di Risa, non spicca troppo e sommandovi il carattere da adolescente in piena fase sportiva ma in crisi ormonale, lo si vede come un "ragazzino". Il suo personaggio però maturerà molto e a me personalmente, piacerà sempre di più, e per questo dobbiamo ringraziare l'affetto che proverà nei confronti di Risa, un sentimento che gli sarà difficile da ammettere non vedendo sin da subito la ragazza come una ipotetica futura fidanzata. Devo dire che inizialmente ho fatto fatica a inquadrarli come coppia, ma man mano che si va avanti a leggere l'opera mi è diventato più facile.
I personaggi secondari non verranno mai lasciati da parte, ci sarà sempre posto per loro, per i loro problemi e per le loro piccole felicità a cui, di tanto in tanto, verrà dedicato qualche capitolo. Nakahara sensei insomma non lascia indietro nessuno e non fa entrare nessuno così a caso senza dargli un ruolo fondamentale da ricoprire durante lo sviluppo del manga.
I disegni li trovo molto semplici ma allo stesso tempo espressivi, la fecce buffe penso che siano il punto forte ma da non tralasciare le situazioni romantiche che le ho trovate davvero emozionanti (brividi).
Insomma posso concludere dicendo che è un manga che merita e che, se non l'avete ancora acquistato, vi consiglio di approfittare della ristampa di marzo perché penso che sia una della "colonne portanti" che devono stare nella collezione di ogni Dipendente: una rivelazione come Lovely Complex non accade tutti gli anni!

  • La trasposizione animata è stata doppiata e poi trasmessa anche in Italia nel 2009, ed è composta da 24 episodi ora reperibili anche in DVD grazie alla Dynit;
  • Nel 2006 è uscito anche un film con attori dal vivo, se siete curiosi vi informo che è facilmente  reperibile su YouTube con i sottotitoli in italiano.
  • Sempre nel 2006 abbiamo anche un videogioco ispirato a questa fortunata opera, per la console PlayStation2

venerdì 9 gennaio 2015

Shoujo e Maho Shoujo anime: inverno 2015

Salve cari Dipendenti ♥ ecco a voi un bel aggiornamento ricco di novità per i prossimi mesi invernali (gennaio, febbraio, marzo), e questa volta non parlerò di manga ma di anime. Eh si! Ogni inizio stagione difatti esce una lunga lista delle novità di programmazione in Giappone, e a noi non ci resta che sperare (incrociamo le dita!) di trovarli fansub il prima possibile ...meno male che ci sono dei fansubber tra noi :D ma bando alle ciance e partiamo con l'elenco.



Tantei Kageki Milky Holmes TD
4° serie
(3 gennaio)


"La Grande Era degli Idols ha soppiantato ormai quella dei Detective, in cui i "buoni" davano la caccia a "cattivi" dotati dello speciale potere Toys. tuttavia, qualcuno inizia a rubare alcune canzoni di idol a Yokohama, e l'increscioso fatto si ripete anche ai danni della super celebrità Marine Amagi, con il furto della sua hit "Kiseki no Uta" (La canzone del miracolo), arriva il momento di entrare in azione anche per le Milky Holmes."


Kamisama Kiss 
2° stagione
(5 gennaio)

"Il padre di Momozono Nanami è un accanito giocatore d'azzardo. Un giorno scompare dalla vita della figlia, dopo aver accumulato una quantità enorme di debiti. Di conseguenza, la protagonista viene cacciata di casa dagli esattori. Quando Nanami salva un misterioso viaggiatore di nome Mikage da un cane rabbioso, come segno di ringraziamento il ragazzo intende cederle il suo alloggio. Incredula, si reca nel posto indicato, ovvero un santuario! Qui appare un ragazzo con le orecchie da volpe: chi è costui? Che ne sarà di Nanami, ora confusa e senza alcuna residenza?"


Binan Koukou Chikyuu Bouei-bu LOVE! 
(6 gennaio)

"La storia si incentra su un gruppetto di cinque liceali, En, Atsushi, Yumoto, Io e Ryuu che hanno formato il "Club della difesa della Terra" nel quale però in pratica non fanno niente. Un giorno, mentre En e Atsushi si trovano nel bagno pubblico gestito dalla famiglia di Yumoto, appare dal nulla una creatura rosa parlante di nome Wombat. Il giorno dopo, quando si riuniscono anche con Io e Ryuu, il Wombat dona loro cinque braccialetti e li supplica di aiutarlo a salvare la Terra. Ma come? Sicuramente se la dovranno vedere con il club della Conquista formato dagli aitanti Kinshiro, Ibushi e Akoya oltre che da uno strano porcospino verde..."


Go! Princess Precure 
12° serie
(1 febbraio)

"La serie è ambientata nel collegio (per la prima volta nella saga si sceglie questa ambientazione) della Noble Academy e ha come protagonista la tredicenne Haruka Haruno che ha il sogno di diventare una principessa come quelle delle fiabe che leggeva da piccola, e come aveva promesso anni prima a un ragazzo di nome Kanata. Un giorno riesce a trasformarsi in Cure Flora grazie a un oggetto (la Dress-up Key) che Kanata le aveva donato a suo tempo. A lei si uniranno ben presto due compagne: la presidentessa del consiglio studentesco Minami Kaidou aka Cure Mermaid e la modella/compagna di classe Sarara Amanogawa alias Cure Twinkle. Con l'aiuto delle fate Parfu e Aroma, le tre ragazze dovranno affrontare la minaccia della strega Dispia (Despair)."


PriPara: Minna Atsumare! Prism Tours 
FILM
(7 marzo)

"Film crossover che unisce alcuni dei personaggi della serie di Pretty Rhythm."


Precure All Stars: Haru no Cranival
FILM
(14 marzo)

"Settimo film crossover che unisce tutte le Pretty Cure per portare la pace nel regno di Harmonia, paese delle canzoni e della danza."


Diabolik Lover 
OVA
(26 febbraio)

"La trama dell'anime ruoto attorno a Yui Komori è un ragazza dolce e gentile A causa di un trasferimento del padre, di professione sacerdote, viene mandata a vivere in una villa con sei fratelli che si riveleranno dei vampiri."


Insomma non ci sono grandi novità a parte Kamisama Kiss di cui devo ancora trovare il tempo per vedere la prima stagione. Mi sono permessa di mettere nell'elenco anche quello che forse si rivelerà uno shonen ai di tipo majokko forse perché sono rimasta shockata all'idea che sia stata prodotta una cosa simile O.O mi sono perfino vista le trasformazioni! 
Poi come potete aver visto è arrivata anche quest'anno l'ennesima serie delle Pretty Cure, ne hanno di "fantasia" eh! Però devo ammettere che forse i primi episodi me li guarderò, ho un problema con quei vestiti troppo kawaii che si inventano *A*
In conclusione posso dire che se devo cominciare qualche nuovo anime mi sa che punterò sul target shonen che ho trovato qualcosa che mi ispira veramente.

Fonte e trame: AnimeClick

giovedì 8 gennaio 2015

Ballata d'amore by Shouko Akira

Eccomi qui ad aggiornare ...devo sfogare l'ansia pre-esame scrivendo, e cosa c'è di meglio che scrivere di shoujo? Oggi vi rivelo una mia passione riguardo ai manga: amo i volumi unici!! E non perché con loro il mio portafoglio "respira" ma semplicemente perché certe autrici sono capaci di emozionami con semplici racconti brevi che trasmettono molte più cose di volumi e volumi inutili. Non vi farò la lista (per ora) delle mangaka che meritano di più in questo campo anche se ho la mia Top Five, ma per il momento vi parlerò di Shouko Akira e della raccolta di storie brevi intitolata Ballata d'Amore.


Titolo: Ballata d'Amore
Titolo originale: Koi no Uta
Autore: Shouko Akira
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2009
Stato: concluso
Volumi: volume unico

Trama dei quattro racconti:

  1. L'ultimo autobus: Sakiko Konno ama i tanka (poesia giapponese breve). Ogni giorno al ritorno da scuola aspetta l'autobus seduta a leggere, ma un giorno troverà scritto sulla panchina una poesia di Hiroshi Homura il suo autore preferito. Incapace di resistere a quella piacevole coincidenza risponderà a quei tanka con altri tanka, aspettando impazientemente di trovare risposta il giorno dopo.
  2. La principessa dell'amore non corrisposto: Eitaro e Erina sono amici d'infanzia e lei da sempre è innamorata di lui ma non trova il coraggio di dirglielo, un po' vincolata dalla nobile famiglia da cui proviene che vuole trovarle un marito all'altezza e un po' da i scarsi segnali che le da Eitaro. Ma Erina confida nella promessa che si sono fatti da piccoli sotto una splendente luna.
  3. Before Kiss: Sachi Yuki frequenta un famoso istituto femminile dove vigono molte regole, e tra queste sono vietate le relazioni sta studentesse e professori, ma si sa che adrenalina ci da il trasgredire certe regole! Sachi così intraprende una relazione con il suo giovane professore, niente più di un gioco all'inizio, il fascino del proibito, ma quando l'amore si metterà in mezzo le cose cominceranno a complicarsi.
  4. Il simbolo delle primavera: Sazuko Hino ha cominciato le superiori ed è sulla bocca di tutti essendo la figlia di una famosa attrice. Tutti si aspettano che entri nel club di teatro ma Sazuko, nonostante le piaccia recitare, non ne vuole sapere, non vuole essere paragonata a sua mamma e considerata solo per quello. Ma meno male il suo compagno di banco saprà incoraggiarla.

Per chi cerca uno shoujo senza grandi pretese all'insegna dei primi amori, beh è quello che fa per voi. Le quattro storielle sono scorrevoli e i disegni davvero molto dolci nonostante gli sfondi piuttosto assenti, ma mi piacciono i volumi unici di Akira sensei, e dopo Honey Moon non potevo non acquistare anche questo. La storia che mi è piaciuta di più è la prima legata alle poesie, l'ho trovata molto dolce e originale, quella che invece un po' di meno penso la terza, ma perché di principio il rapporto professore-alunna non mi fanno impazzire. Specifico ancora che in tutte le prime tre storie spuntano fuori i Tanka giapponesi collegandosi in modo significativo alla trama principale: un mondo davvero carino su cui basare un racconto, non trovate?
Spero che il fumetto sia ancora disponibile dato che è del 2009!

martedì 6 gennaio 2015

Anime: Maid-sama! La doppia vita di Misaki (Kaichou wa Maid-sama!)

Buona befana a tutti i Dipendenti! State passando bene questo inizio anno? Io circa dai, ho un esame il dodici gennaio e sono super in ansia, la materia la odio e faccio fatica a studiarla, e poi il mio portatile si è rotto T.T per me è traumatico non avere il mio computer, ho un sacco di cose dentro tra università, racconti, fic e materiale vario, spero che si riprenda al più presto c_c L'unica consolazione che mi rimane e che almeno sono andata a sciare un giorno ...neve, montagna, sci: che bello!!! 
Oggi parliamo di un anime che mi è piaciuto molto e che ho rivisto volentieri due volte: Kaichou wa Maid-sama! Cosa c'è di meglio che passare pomeriggi o serate invernali avvolti in una calda coperta a guardare anime?
Questa opera è conosciutissima, non ho dubbi, anche perché è tratta dal manga Maid-sama! La doppia vita di Misaki di Hiro Fujiwara edita in Italia dalla Planet Manga e negli ultimi anni ha riscosso davvero un sacco di successo. Ma oggi non sono qui a parlarvi del manga, ma dell'anime grazie a cui ho conosciuto questa serie :)




Titolo: Maid-sama!
Titolo originale: Kaichou wa Maid-sama!
Anno: 2010
Episodi: 26 + OAV
Disponibile: fansub, subita

"La scuola superiore Seika è un ex istituto maschile, da poco sono state ammesse le ragazze intimidite dal gran numero di persone del sesso opposto. Ma tra loro spicca Misaki Ayuzawa, presidentessa del consiglio studentesco che vuole portare ordine e disciplina in quella scuola di animali difendendo le proprio compagne. Dal momento che il padre è scappato con i soldi della famiglia, vuole dimostrare la sua superiorità in quando donna incapace di farsi mettere i piedi in testa. La sua famiglia non ha un bella situazione economica, pertanto Misaki è obbligata a passare il suo tempo libero lavorando in un maid caffè per guadagnare qualcosa, un luogo dove deve dimostrare un comportamento totalmente opposto rispetto a quello che ha a scuola. Sfortuna vorrà che un giorno, andando a buttare la spazzatura Misaki incontrerà Takumi Usui, un suo compagno di scuola, cosa ne sarà del suo segreto?"




Cominciamo con il dire che prima di avere dei seri sviluppi romantici, questo anime punterà sul lato comico della faccenda e sulla "doppia vita" della protagonista: da un lato una presidentessa del consiglio studentesco decisa e determinata, e dall'altro una maid solare e piacevole. Gli episodi sono una numero giusto, i sentimenti dei personaggi si evolvono con calma e non abbiamo colpi di fulmine e gente che si salta addosso improvvisamente, anche se i triangoli non mancheranno. Le puntante inizialmente, sono indipendenti l'una dall'altra, insomma ogni episodio ha un "problema del giorno" e assieme ad esso ci viene presentato un "personaggio del giorno" facendoci conoscere un po' tutti i personaggi che entreranno ed usciranno dalla vita della nostra protagonista. Il finale dell'anime non coincide con quello del manga, ma sono contenta che almeno gli autori hanno concluso in bellezza con un'atmosfera romantica che accontenta noi fan: la coppia principale si forma e niente finali aperti!
Il personaggi principali mi sono piaciuti molto, soprattutto Misaki che ci fa abbandonare lo stereotipo della ragazza timida, impacciata e dolce, rivelandoci un carattere forte, agguerrito e da vero maschiaccio, una forza della natura. Ma meno male che a smuovere questa intrepida Misaki, c'è sempre Takumi Usui pronto a stuzzicarla ma anche a proteggerla. Bello, popolare, ricco (?), e sempre pronto a mettere in imbarazzo la protagonista o ad aiutarla in ogni situazione tanto che sarà il primo dei due ad innamorarsi dell'altro. Insomma descritto così sembra il classico "bello e maledetto" che compare in ogni shoujo, però Usui ha un certo non so che che ti incanta e non ti stufa, sarà forse che il suo fascino non riesce ad abbagliare Misaki (la ragazza ha prosciutto sugli occhi perché a me abbaglia ♥) e quindi il loro rapporto si distingue rispetto ai classici shoujo. L'unica cosa che mi è un po' dispiaciuta e il fatto che la vita privata di Usui rimane avvolta in un alone di mistero o.o al contrario di quella di Misaki che viene subito messa in mostra, anche perché è la ragione per cui intraprende il lavoro da maid.
Insomma un anime piacevole, semplice e divertente, ve lo consiglio se cercate qualcosa di leggero e carino, l'universo delle maid mi piace un sacco e da una marcia in più a tutto. Per la prima volta posso affermare che forse ha preferito un anime rispetto al manga (non mi succede mai) per il semplice fatto che trovo il fumetto piuttosto lento e con pagine piuttosto pesanti alla lettura per me ...ma per parlare del manga di Maid-sama! attenderete un altro post!

venerdì 2 gennaio 2015

Kanojo wa Aitsu no Osumitsuki by Umezawa Marina

Trallalà eccomi qua! Cominciamo l'anno con uno degli ultimi manga che ho letto. In questo periodo ho avuto un po' più di tempo per leggere sia libri che manga, e frugando anche tra le pagine dei miei gruppi scan che preferisco, sono stata felice di trovare un'opera corta ma decisamente carina, che mi ha fatto rubare dei piacevoli minuti allo studio.
Il fumetto è inedito e pure la mangaka ma le scan sono facilmente reperibile in italiano tramite Colorful Scans.


Titolo: Kanojo wa Aitsu no Osumitsuki
Autore: Umezawa Marina
Anno di pubblicazione: 2012
Magazine giapponese: Sho-Comi
Volumi: volume unico
Scan Ita: Colorful Scans

"Yuu è un ragazza solare ed energetica, da piccola le piaceva la grafia, ma convinta di non esserci portata ha mollato il sogno di coltivare quell'hobby. Ora è al liceo e le amiche attorno a lei hanno tutte passioni, obbiettivi e sogni, tutte tranne lei che cerca ancora uno scopo nella sua vita che di tanto in tanto viene movimentata dai dispetti di un suo compagno di classe Arata. Quando però Yuu verrà a conoscenza che Arata fa parte del club di grafia cambierà la sua opinione su di lui, non solo ne resterà affascinata ma il ragazzo stesso la spronerà a far parte del club, credendo in lei e nelle sue capacità."



Il punto di forza? Il club di grafia! Si, non ci sono dubbi che questo fumetto l'ho trovato davvero molto originale per questo lato a cui viene dedicata un'attività tipicamente giapponese. Mi ha attirata soprattutto per quello e non mi ha deluso, l'ho trovato decisamente interessante come danza e scrittura si possano mescolare in un'unica attività, ovviamente il tutto condito con una semplice ma carina storia d'amore: banalottae frettoloso a dire il vero, ma con un finale molto dolce. È un fumetto scorrevole, ben tradotto e che se volete immergervi in qualcosa di tipicamente giapponese e nuovo fa per voi. Ogni tanto in qualche shoujo si sente parlare di club di scrittura, calligrafia, ma non ne avevo ancora letto uno che trattasse in primo piano l'argomento ...e mi è piaciuto molto ecco.
La protagonista è un personaggio gradevole e grintoso, molto insicura su ciò che vuole fare e le piace fare davvero, ma penso che a tutti capita quando bisogna decidere se frequentare una certa attività magari partendo inizialmente con pessimismo perché non ci si sente capaci.
I disegni hanno classici tratti shoujo con grandi occhioni, e il volume è composto da tre capitoli nei quali si sviluppa un po' tutta la storia, decisamente frettolosa ma capace di darci un buon assaggio di amore, amicizia e soprattutto di grafia, magari qualche capitolo in più non sarebbe stato male, soprattutto per approfondire di più i personaggi secondari, ma tutto sommato va bene anche così, è un manga carino ...se cercate qualcosa di non troppo impegnativo ma allo stesso tempo particolare dateci un'occhiata.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...