martedì 24 febbraio 2015

Anime per Akagami no Shirayuki-hime questa estate!

Oh sono tanto felice e non perché sto per affrontare una settimana di relax, ma perché un altro shoujo manga diventerà anime: sono sempre tanto felice quando arrivano le trasposizioni animate!
Ma che fumetto subira questa magica trasformazione? Akagami no Shirayuki-hime di Sora Akizuki.
Comincio subito con il dire che il manga è inedito in Italia anche se, attenzione, voci di corridoio mi avevano informata che la JPOP aveva intenzioni di pubblicarlo ...inizialmente nel 2013, poi 2014 e ora che è cominciato il 2015 dello shoujo non abbiamo più sue notizie, che fine ha fatto? Boh! Ed era pure un manga che mi sarebbe piaciuto leggere T.T


Akagami no Shirayuki-hime lo possiamo tradurre come Snow White with Red Hair, ed è uno shoujo fantasy/storico, quindi verremo immersi in un mondo fuori dall'ordinario dei fumetti per ragazze. La serie è pubblicata in Giappone dalla rivista LaLa dal 2007 e tutt'ora è in corso e recentemente ha ottenuto l'approvazione per l'adattamento animato dallo Studio Bones noto per aver prodotto capolavori come FullMetal Alchemist (♥), il suo debutto avverrà questa estate 2015!

Breve trama: "Shirayuki, una giovane e bellissima ragazza che lavora come guaritrice e che ha degli insoliti capelli rossi, rarissimi nel suo paese. Dopo aver sentito parlare dei suoi capelli rossi, il Principe Rajin le ordina di diventare la sua concubina. Non sapendo cosa fare o dove andare, Shirayuki taglia i suoi capelli e fugge via nel paese vicino. Mentre attraversa una foresta, incontra un giovane uomo, Zen, ferito: Shirayuki cura le sue ferite e lui decide di aiutarla. Zen è il principe del paese vicino: Shirayuki, provando rispetto per il giovane uomo, decide di servirlo come medico di corte. Ben presto, però, Zen finisce per essere avvelenato da una mela destinata a Shirayuki. Cosa accadrà adesso a Shirayuki? Qual è il vero carattere di Zen?"

Fonte:ComicsBlog

lunedì 23 febbraio 2015

#2 Acquisti di Claire

Buon inizio settimana a tutte ♥ ho cambiato un po' il look del blog ora che ho scoperto e capito bene come si fa, sempre tutto molto rosa ovviamente ;)
La vostra Claire finalmente è passata in fumetteria a svuotare il portafoglio acquistando un po' di cosine. Come sapete io non compro mai troppe cose alla volta, anche perché oltre hai fumetti ho tante altre spese nella mia vita che devo contenere, quindi questo giro ho fatto tre acquisti. In verità ho altri tre acquisti da fare per prendere tutte le cose che la ma fumetteria di fiducia, Fantasylandia, mi tiene da parte, e poi devo recuperare altri tre arretrati in qualche modo ...insomma ho un bel malloppo da incastrare poi nella libreria o.o 



 Crimson Hero: questi sono dei super arretrati che finalmente mi sono decisa a comprare per concludere la serie sulla pallavolo che mi è piaciuta di più, e mettermi il cuore in pace. Pensate che prima di acquistare questi due volumi (rispettivamente penultimo e terzultimo) avevo già acquistato quello conclusivo ovvero il 20esimo, si sono un caso disperato, ma questi due volume erano decisamente un'agonia dato che il bel Yushin è terminale in ospedale dopo un incidente e Nobara è distrutta e non riesce a concentarsi sul torneo di primavera. E' un fumetto che verso questi ultimi volumi ha perso un po' di smalto ma ve ne parlerò in un post.

I love you Suzuki-kun!!: questo è un manga che legge mia sorella e che io ho un po' abbandonato a dire il vero, insomma mi piaceva ma il numero di volumi è davvero eccessivo per la storia che racchiude in se, e alla fine che mi ha fatto passare un po' la voglia di leggerlo con frequenza. Questo è il penultimo volume uscito a gennaio, in questa settimana di febbraio appena iniziata finalmente uscirà il 18esimo che porterà quest'opera della Star Comics alla conclusione.

sabato 21 febbraio 2015

Himechan no Ribbon Colorful by Shiho Komiyumo

Oggi torno con una recensione miei cari dipendenti finalmente ho un po' di tempo per dedicarmi a post più lunghi e quindi a delle belle recensioni complete per commentare insieme a voi i nostri fumetti preferiti.
Guardando la mia immensa libreria di manga che trabocca mi è saltato all'occhio questo fumetto composto da quattro volumi, e mi è venuta voglia di parlarvene. Himechan no Ribbon Colorful non è altro che il remake dell'autrice Shiho Komiyumo in chiave un "moderna" del famoso Himechan no Ribbon - Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare, genere maho shoujo/majokko.


Titolo: Himechan no Ribbon Colorful
Autore: Shiho Komiyumo
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2012
Stato: concluso
Volumi: quattro

"Himeko è una ragazzina un po' maschiaccio amante degli sport, anche se nel profondo de suo cuore vorrebbe essere carina e femminile come la modella Himeka, che lei ammira molto. Ad avverare il suo sogno sarà Erika, la principessa del Mondo della Magia, che le donerà un fiocco magico capace di trasformarla in chiunque ella voglia per un'ora. Himeko non ci pensa due volte, e sperimenta il fiocco trasformandosi nel suo idolo con la conseguenza che i fan di Himeka cominceranno ad assillarla. Sarà capace Himeko di gestire al meglio questo dono prezioso?"


Non ho mai avuto dubbi sul suo acquisto, sin da quando la Planet Manga l'ha annunciato il mio cervello ha detto "deve essere mio!!!" soprattutto perché ho adorato l'anime Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare. Mesi prima avevano perfino stampato la serie originale, ma mi trovavo in un periodo in cui il mio portafoglio piangeva e quindi mesi dopo ho deciso di acquistare piuttosto questo remake che non mi sembrava male. Ho fatto bene? No. Era meglio recuperare in qualche modo la serie originale che da bambina mi aveva fatto sognare con il cartone animato.
Non ho apprezzato molto questo fumetto forse perché alcune cose mi hanno lasciato l'amaro in bocca, come l'assenza del fidato peluche animato Pokotà (D:) che viene sostituito con la principessa Erika trasformata da gattina.
I personaggi frequentano le superiori, quindi hanno qualche hanno in più rispetto alla serie originale, questa cosa l'ho trovata positiva aspettandomi una maturazione dei personaggi in campo sentimentale (eterna romantica lo so T.T) un po' più accentuata, invece tra Himeko e Daichi i sentimenti vengono a malapena accennati.
Parliamo delle famiglia di Himeko? Tutti maschi, lei l'unica femmina cresciuta in un ambiente di testosterone, quindi niente sorella maggiore per Himechan, ma una bella modella da prendere come esempio.
Ok, sto soltanto mettendo a confronto le due opere, ed è ciò che farebbe chiunque penso, forse turbato da alcune differenze fastidiose. Mi sarei aspettata alcuni cambiamenti si, ma avrei voluto che almeno i personaggi, famiglie e animaletti non avessero subito così tanti "danni"...
Lo stile grafico moderno invece mi ha soddisfatta, soprattutto il nuovo look molto lolita che viene dato ad Erika l'ho trovato assolutamente carino e adorabile, e penso che sia stato il personaggio "rivisto" meglio riuscito soprattutto perché, finalmente, la vediamo come un personaggio attivo e non sempre dietro ad un palla di vetro ad osservare la nostra protagonisti combina guai: le danno più spazio!
In conclusione posso consigliarvi di buttarvi piuttosto sulla serie originale di Megumi Mizusawa e poi, se vi avanza del tempo, dare un'occhiata alle scan (in inglese) di questo remake. Non vi perdete niente ecco, la storia alla fine è molto frettolosa e anche i volumi, ad esclusione del primo che bene o male mi ha fatto un'impressione buona, sono piuttosto miseri. Quindi consiglio di tenervi il bel ricordo di Un fiocco per sognare, un fiocco per cambiare e buttarvi piuttosto su altri maho shoujo.

giovedì 19 febbraio 2015

Nuovi shoujo Marzo - Aprile 2015!

Eccomi qua, sono resuscitata si :D finalmente è passato il Carnevale e si sono conclusi anche gli esami! Le lezioni all'università ricominceranno a breve, ma almeno non sarò circondata dall'ansia degli esami e quindi vivrò un'esistenza un po' più blanda.
Cosa vi dico oggi? Beh, come ho già fatto precedentemente, vi annunciò i nuovi shoujo manga che approderanno in Italia prossimamente.
Premetto subito dicendo che non cito per la millesima volta le ristampe di Lovely Complex e Marmalade Boy, anche perché hanno già un loro post (QUI) e quindi diamo spazio ad altro.

MARZO avremo ben tre novità tutte da scoprire. A cominciare dal 12 marzo la Planet Manga di delizierà con "Kanoko: parole d'amore" by Ririko Tsujita, niente meno che il sequel di "Kanoko: gli appunti segreti".

"L'eroina più cinica che si sia mai vista in uno shoujo manga, torna con una nuova serie ambientata al liceo. Qui, insieme ai suoi vecchi amici, la ragazza inizierà una nuova vita ...ma senza perdere il suo inconfondibile caratterino!"
Trama by Anteprima









Invece a debuttare per la Star Comics avremo ben due manga di due autrici già note e famose qui da noi, e entrambe le opere faranno capolino nelle nostre fumetterie il 26 marzo.

"La collina dei pesci rossi" by Peach-Pit (Shugo Chara, Rozen Maiden)
"Tra le salite e le discese di un villaggio di collina scorrono le intense giornate di Nishiki Hanaono, una liceale che, dopo la scuola, dedica il suo tempo ad aiutare le persone, offrendosi per fare piccole commissioni. Accanto a lei c'è il suo amico d'infanzia Soma, una presenza costante e sempre discreta. Un bel giorno la ragazza si imbatte in due fratelli molto speciali, destinati a cambiare la sua vita per sempre ..."
Trama by Anteprima





"Last Note" by Kanoko Sakurakoji (Black Bird)
"Si narra che quando si brucia un particolare tipo di incenso, molto raro e costoso, tra le spirali di fumocompaia la figura della persona morta che si vorrebbe rivedere, e che sia addirittura possibile scambiarci qualche parola. In un vecchio e malandato edificio di legno, che non presenta nessuna insegna o indicazione, due bei ragazzi vendono questo incenso speciale."
Trama by Anteprima






Per quanto riguarda APRILE, a coccolarci con le novità appena a fine mese, avremo solo la Planet Manga con un fumetto di un'autrice già nota qui da noi. Il bello è che questo manga era già stato annunciato per l'autunno 2014, e io stessa lo aspettavo con ansia.

"Il filo rosso" by Kaho Miyasaka (Lui il primo amore, Febbre del cuore)
"Un'effervescente commedia romantica su come l'amore sia molto diverso da quello che si sogna, ripercorrendo una leggenda Giapponese. Partendo da Chihiro, la protagonista, si intrecciano le storie di diversi personaggi, raccontandoci altrettante sfumature di questo sentimento"
Trama by Anteprima







Fino ad adesso non ho preso nessun nuovo schoujo, forse perché niente mi ispirava realmente, di questi però penso che Il filo rosso sarà mio *.* mi ispira soprattutto  che la trama dovrebbe ruotare un po' attorno a questa leggenda giapponese, del filo rosso del destino che lega le persone destinate ad amarsi per sempre: si, sono tremendamente romantica!

venerdì 13 febbraio 2015

Annunciato Hana Nochi Hare, sequel di Hana Yori Dango!

Oggi tra le pagine del mio blog vi porto una news un manga che ha fatto "storia", ad un'undici anni di distanza dalla sua conclusione, avrà un sequel: Hanayori Dango di Yoko Kamio!

Hana Yori Dango vs Hana Nochi Hare

Non si hanno ancora informazioni chiare, ma posso solo dirvi che si intitolerà Hana Nochi Hare, i primi tre capitoli usciranno il 15 febbraio, l'ambientazione principale sarà sempre l'Eitoku Academy due anni dopo il diploma dei personaggi di Hana Yori Dango, quindi i personaggi trattati saranno nuovissimi, un'altra generazione insomma. 
Io penso che certi fumetti non dovrebbero avere dei sequel, soprattutto quando gli stessi protagonisti sembrano non prendere parte alla vicenda, quindi sinceramente non prevedo niente di buono, sarà qualcosa di completamente diverso alla fine, non un "sequel". Purtroppo non ho avuto modo di leggere Hana Yori Dango e mi dispiace davvero un sacco, ma sono riuscita a vedere solo la serie live action che ho trovato davvero molto carina e mi è piaciuta, questa storia del sequel con altri personaggi non mi entusiasma troppo.

mercoledì 11 febbraio 2015

Recensione: Marmalade Boy - Piccoli problemi di cuore

Buongiorno shoujo dipendenti ♥ prendendomi una pausa dall'opprimente studio che ormai scandisce la mia monotona vita, ho deciso, come promesso, di recensirvi Marmalade Boy in vista dell'annunciata ristampa di marzo (QUI). Sarà l'ennesima ristampa per questo manga e penso che la Planet Manga non si stancherà mai di ristamparlo essendo un must dell'universo dei manga per ragazze che ha portato al successo l'abile Yoshizumi sensei (Streghe per amore, Cappuccino, Chitoge ecc, Random Walk, Cuore di Menta ...)


Titolo: Marmalede Boy - Piccoli problemi di cuore
Titolo originale: Marmalade Boy
Autore: Wataru Yoshizumi
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 1998 (2° edizione 2002, 3° edizione 2009)
Stato: concluso
Volumi: prima edizione 16, poi sempre 8

"I genitori della giovane Miki, dopo essere tornati da una vacanza, decidono di separarsi facendo uno scambio di coppia con una famiglia conosciuta lì, i Matsura, entusiasti anche quest'ultimi di incrociare i rispettivi matrimoni. Per Miki quello che sta succedendo è pura follia, così cercherà inutilmente di far ritornare i suoi genitori sui loro passi ma fallendo in questo intento. In breve tempo la nostra protagonista sarà costretta ad andare a vivere insieme ai quattro adulti in una grande casa, dove troverà, coinvolto insieme a lei, il figlio dei Matsura: Yuu. Yuu ha la stessa età di Miki, bello, affascinante ma freddo, si divertirà un sacco a prendere in giro la sua nuova sorella acquisita ignari entrambi di un sentimento molto forte che pian piano nascerà l'uno verso l'altra."

Non potete non conoscerlo! E noi, generazione anni '90, non possiamo non aver mai sentito parlare del "cartone animato" Piccoli problemi di cuore che racconta la travagliata e infinita storia d'amore di Miki e Yuri (Yuu nel manga).
Parliamo però del fumetto stampato e ristampato un sacco di volte qui da noi, un successo che non avrà mai fine suppongo, ma è anche giusto che certe opere vengano ripubblicate per il bene delle nuove generazioni.

Perché questa opera ha avuto così tanto successo? Sinceramente me lo sono sempre chiesta, perché la trama di fondo non ha niente di troppo originale: per un bizzarro caso i due protagonisti vivono sotto lo stesso stesso tetto, abbiamo l'amico innamorato da sempre di lei, la bella ex ragazza di lui, una migliore amica, una storia con un professore, una valanga di lacrime e incomprensioni ...si, non si può trovare uno shoujo più classico di Marmalade Boy! Ma il segreto di questo manga sarà sicuramente il modo in cui l'autrice è in grado di scandire la vicenda senza farci annoiare mai.

Miki è la classica protagonista, carina, solare e pasticciona, piena di vita e in cui è facile rispecchiarsi. Andando un po' avanti diventa un po' una lagna lo ammetto ma ha un suo lato comico che la rende sopportabile come protagonista.
Yuu è il biondo belloccio, che dopo Akito di Rossana lo possiamo considerare uno dei primi amori della nostra infanzia, bello, popolare, gentile e socievole, ma molto introverso, solo a Miki sarà capace di aprire il suo cuore dopo continue prese in giro.
Ginta, allegro e competitivo, è da sempre innamorato di Miki anche se non verrà ricambiato, poi però arriverà Arimi ex ragazza di Yuu da sempre cotta di lui. Abbiamo la fredda ma splendida Meiko innamorata del suo professore Namura ma corteggiata dal popolare Satoshi.
Insomma Yoshizumi sensei ha creato davvero un sacco di personaggi intrecciando le loro vite attorno a quelle dei due protagonisti, una telenovella formato shoujo che ha lasciato col fiato sospeso milioni di lettrici.
E' una lettura piacevole, per niente impegnativa, scorrevole e anche emozionante, penso che racchiuda un posticino speciale nel mio cuore essendo legato alla mia infanzia. La storia di Miki e Yuu l'ho trovata un po' esagerata ogni tanto, ecco perché ad un certo punto ho preferito tifare (a vuoto) per Satoshi alla conquista della sua Meiko. Insomma penso che alla fine, tralasciando la storia originale, sono contenta che Yoshizumi sensei abbia dedicato un sacco di tempo anche ai personaggi secondari che li ho davvero amati tanto, tutti ben caratterizzati con le proprie pene d'amore caratteristiche dell'età adolescenziale. Lo stile di disegno di questa mangaka mi piace molto, la si riconosce subito secondo me, ed è in continuo miglioramento se confrontiamo quest'opera con quelle più recenti.
È un fumetto che non ho mai comprato a dire il vero, me l'hanno sempre imprestato, potrei però farci un pensierino per questa uscita di marzo, e voi? 

  • Ha sulle spalle una serie animata conosciuta qui da noi come "Piccoli problemi di cuore". La serie è costituita da ben 76 episodi, peccato che nell'edizione italiana siamo 63 a causa delle innumerevoli censure della Mediaset. Qui è uscita nel 1997 su Canale 5 all'interno di Bim Bum Bam.
  • Nel 1995 è stato prodotto anche un film che funge da prequel dell'anime, è arrivato pure in italia senza censure compresi i veri nomi dei personaggi.
  • Visto l'enorme successo successo ottenuto in Italia dell'anime è stata anche messa in moto l'idea di farne un seguito con attorni italiani dal vivo come è successo precedentemente a "Kiss me Licia", il progetto però è affondato.
  • In Cina è stata prodotta una serie televisiva live action.
  • Nel 1994 al 1996 è uscita anche una serie di light novel di 10 volumi, con sempre Wataru Yoshizumi come illustratrice.
  • Sono usciti anche dei videogiochi basati sull'anime dove il giocatore ilterpreta il personaggio di Miki.
  • Nel 2013 Yoshizumi sensei ha deciso di darci un sequel che vedono protagonisti i figli delle coppie ricombinate: Marmalade Boy Little (da qualche parte sono disponibili le scan in italiano)

venerdì 6 febbraio 2015

#1 Acquisti di Claire

Eccomi qua con una nuova rubrica, tra recensioni, novità e ancora recensioni, mentre elaboro il prossimo cliché da presentarvi (spoiler!) ho deciso di informarvi ogni qualvolta effettuo acquisti mangosi di genere shoujo.
Non compro sempre e compulsivamente ogni shoujo mi capiti davanti quando vado in fumetteria, come ho ripetuto taaante volte i miei acquisti sono frutto di un'accurata selezione di cui, prima o poi vi esporrò i miei criteri, e non compro nemmeno con frequenza rispettando le date d'uscita quindi tendo accumulare le cose. Si, accumulo fumetti per la gioia dei fumettari (?) che sono così simpatici da tenermi da parte le serie che ho in corso, e poi quando arrivo in fumetteria dovrei svuotare il portafoglio ...ma no, non posso, senno come faccio shopping?! Alla fine mi limito a comprare un po' alla volta spendendo sempre in linea di massima una decina di euro, e ieri finalmente ho ritirato due fumetti :D
Entrambi erano rispettivamente di gennaio, ma tra una cosa e altra non sono riuscita a passare a prenderli quindi mi ritrovo in questi giorni a leggerli.


  • A un passo da te: da questo volume è ormai ufficiale che Futaba, per dimenticare Kou, si butta sul sensibile Toma, e ne sono molto felice perché quest'ultimo personaggio mi piace un sacco, insomma è diverso dallo stereotipo del bello, freddo e maledetto, ricopre infatti la parte del ragazzo timido, sensibile e innamorato, e lo trovo un sacco carino. Ma la cosa che mi è piaciuta di più è che finalmente arriva l'amore anche per Yuuri ♥ altro che la storia principale, lei e Uchimiya sono dolcezza allo stato puro e sono tanto felice per loro!
  • Teen Bride: dopo gli ostacoli che Rin Rin pone tra la "relazione" tra Karin e Nao, finalmente quel tonno di quest'ultimo capisce di provare seriamente dei sentimenti per lei e le cose cominceranno finalmente a muoversi per la loro vita coniugale rendendo più "realistica" la loro situazione di marito e moglie. Spero solo che Minami sensei non si dia allo smut (ve la ricordate in Honey x Honey Drops?) visto che i due protagonisti convivono soli soletti perché il fumetto mi piace così come sta andando. 
Li seguite pure voi? Volete commentare insieme a me la loro evoluzione?
Avrei voluto fare anche la targhetta della rubrica ma purtroppo ho dei problemi con photoshop che spero di riuscire a risolvere in questi giorni .-.

martedì 3 febbraio 2015

V.B.Rose by Banri Hidaka

In questo freddo febbraio gli esami universitari sono sempre nell'aria accompagnati però dal dolce profumo dei crostoli (dolci conosciuti anche come chiacchiere) e dal Carnevale imminente *A* si, mi piace un sacco il Carnevale e qui a Trieste lo festeggiamo tanto tanto, poi la mia fumetteria di fiducia organizza pure una sfilata Cosplay a cui spero di partecipare con la mia creazione che avevo cucito per il Lucca Comics 2014! Insomma non sorprendetevi se per un po' parlerò di Carnevale e Cosplay ahah
Ma passiamo a cose serie e gustatevi una bella recensione, visto che ho nominato il "cucito" non potevo trattenermi nel parlare di V.B.Rose, shoujo di Banri Hidaka pubblicato dalla JPOP e concluso.


Titolo: V.B. Rose
Autore: Banri Hidaka
Casa editrice: JPOP
Anno di pubblicazione: 2008
Stato: concluso
Volumi: 14

"Ageha è una liceale bella e spensierata che nella vita ha due grandi amori: creare oggetti come borsette o astucci, e sua sorella maggiore. Quando scopre che quest'ultima poi sta per sposarsi si dimostra contraria alle nozze. Dopo uno sfogo con la sua migliore amica Mamoru, le due vanno in libreria e Ageha viene fermata da un affascinante ragazzo che sembra conoscere la sua linea di oggetti, tutti marchiati con il simbolo della farfalla. Un giorno Ageha accetta di accompagnare la sorella all'atelier Velvet Blue Rose per decidere l'abito da sposa. Il posto lascerà la nostra protagonista a bocca aperta, non solo perché è un paradiso per lei, ma anche perché incontrerà nuovamente il bel ragazzo che l'ha fermata in libreria, niente meno che il proprietario dell'atelier. E, proprio in quel posto da sogno, Ageha verrà assunta per collaborare a realizzare l'abito per sua sorella. "



Nonostante la protagonista sia una ragazza delle superiori, non ci troviamo davanti al classico shoujo tra i banchi di scuola, qui l'ambientazione principale sarà un atelier di abiti da sposa: è già questo guadagna punti! Solo la protagonista e alcuni personaggi di contorno vanno ancora a scuola, la maggior parte poi degli altri personaggi è già immerso nel mondo del lavoro e sono tutti strettamente collegati al V.B.Rose, acronimo di Velvet Blue Rose, con una mansione specifica nella realizzazione di un abito. Quindi ci troviamo difronte ad uno shoujo maturo e diverso rispetto a quelli che ho recensito fino ad ora! 
La protagonista, Ageha Shiroi, è una bella ragazza, allegra e piacevole, che come passatempo si diverte a creare accessori come borsette, con il desiderio che un giorno questo hobby possa darle di che vivere. Fortuna vuole che, affascinata, entra nell'ambiente del V.B.Rose per pura passione, ed è lì che conoscerà il bizzarro staff e il fascinoso stilista Yukari Arisaka che non solo ammirerà le sue creazioni, ma le farà anche battere il cuore. L'unica pecca della protagonista è l'adorazione quasi morbosa per la sorella maggiore, l'ho trovava parecchio esagerata e assurda o.o ma meno male Ageha avrà un processo di maturazione durante il corso di quest'opera.
I personaggi maschili li ho trovati piuttosto effeminati, soprattutto Yukari che poi, quando si concia da donna, scatenerebbe l'invidia di ognuna di noi XD ma penso che sia un "difetto" della mangaka rincorrente in molte sue opere. Nonostante i suoi tratti femminili, Yukari è un bel personaggio, cool, dal passato un po' travagliato, inizialmente anche scontroso ma che poi saprà addolcirsi grazie ad Ageha. La coppia principale procede per gradi, molto lentamente, forse perché il manga alterna la loro evoluzione romantica con i problemi dell'atelier, ma anche con quelli dei tanti personaggi secondari che ci vengono introdotti. Proprio questi ultimi li ho apprezzati molto perché la mangaka è riuscita a crearne tanti ma nessuno è risultato inutile: dai collaboratori dell'atelier ai coetanei di Ageha.
È un manga dal tratto dolce, fresco ed elegante, pieno di dettagli ma che non risultano mai "troppi" e non riempiono in maniera confusionaria le pagine, gli abiti che ci vengono presentati sono uno più bello dell'altro ♥. Uno stile diverso rispetto a tante mangaka, uno stile capace di incantare il lettore pagina dopo pagina con ampi spazi bianchi e non usando eccessivamente i retini.
In conclusione posso dire che è un fumetto che consiglio di leggere soprattutto se avete amato opere come Paradise Kiss, incentrati sul mondo della moda. Penso che sia un'opera davvero innovativa e fresca che stacca un po' dalle commedie mielose e scolastiche degli ultimi tempi nonostante non manchi di dolcezza. Il manga è edito dalla JPOP è, vista la sovracopertina, costicchia un po' più del normale, ma sinceramente non me ne pento, penso che siano stati soldi ben spesi per 14 volumi che non mi hanno annoiata per niente e confido che altre opere di questa autrice arrivino in Italia il prima possibile.

domenica 1 febbraio 2015

Uscite Febbraio 2015

Oggi inizia febbraio, e non potevo non aggiornarvi con la lista delle uscite in vista per questo mese! Qualche manga aspettate di più? Io questa volta Orange della FlashBook, ho adorato il primo volume ma prima di parlarvene volevo leggere ancora il secondo per confermare la mia buona impressione ;)



Planet Manga

  • Yuki e Tsubasa - Ali sulla Neve 6 (19 febbraio)
  • Il giorno prima dell'estate 5 
  • La porta del peccato 3 (26 febbraio)
  • Il fiore millenario 7
  • Sugar*Soldier 6 (5 febbraio)
Star Comics
  • Hana-kun, the one i love 1 (3 febbraio)
  • Kamisama Kiss 9 (12 febbraio)
  • Aruito - Moving Forward 3 (19 dicembre)
  • The flower and the beast 3 (25 febbraio)
  • Mairunovich 9 (25 febbraio)
  • I love you, Suzuki.kun!! 18 (25 febbraio)
FlashBook
  • La sposa di Habaek 22
  • Primo amore 6
  • Orange 2
  • Creature Arcane 7
Goem
  • Alice Academy 16
  • Midnight Secretary 4
  • Supplement 7

Come ben notate non ci sono 2 case editrici: la JPOP e la GP. Perché? Perché le loro uscite sono inaffidabili, soprattutto della GP ...aspetto shoujo da mesi ma neanche l'ombra di un'uscita, e la JPOP invece fa un pò come vuole. Se avrò news aggiornerò sempre su questo post, quindi controllate ogni tanto :)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...