sabato 23 maggio 2015

Recensione: Berry Dynamite - Idol alla riscossa!

Buongiorno ♥ come state affrontando queste piovose giornate di maggio? Vi state chiedendo anche voi dove sia finito il sole? Io avevo in programma di andare al mare questo week end T.T
Oggi ho voglia di deliziarvi con una bella recensione su un manga leggero e divertente che parla del mondo della idol, un genere che amo particolarmente. La frizzante commedia pubblicata dalla PlanetManga nel 2012 è della nota Aya Nakahara, conosciuta per Lovely Complex, e si intitolo Berry Dynamite,



Titolo: Berry Dynamite
Autore: Aya Nakahara
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2012
Stato: concluso 
Volumi: tre

"Mai e Kurumi sono due idol di successo che formano il duo Star Berry: vestiti lolita e canzoncine dolci. Kurumi e dolce e solare e ama quello che fa, Mai è più scontrosa e grezza e si chiede ogni giorno quando arriverà il momento di sfondare come artista rock. Le due pur essendo così opposte caratterialmente, sono in realtà molto in sintonia quando si esibiscono, riusciranno a rimanere unite e a superare gli ostacoli e le avversità del mondo dello spettacolo?"


Commedia frizzante e spensierata in pieno stile Nakahara sensei, questa volta l'argomento principale affrontato con una sarcastica nota di demenzialità è il mondo dello spettacolo ...e di quanto sia difficile essere una idol kawaii quando il tuo sogno principale è diventare una rock star!
Insomma abbiamo tra le mani tre volumi che raccontano una storia nella sua completezza affrontando tutti i tempi possibili: successo, rivalità, amicizia, amore e determinazione.
La storia si focalizza principalmente su Mai, ragazza alta, carina ma dai modi un po' scontrosi e grezzi, che pur di avvicinarsi un po' di più al suo sogno, comincia la sua scalata come idol lotita che canta canzoni dolciose e sprizza fiorellini da tutti i pori. Insomma ho trovato davvero divertente vedere questa "bad girl" trasformata in una ragazza tutta fiocchi, merletti e fragole. Mai alla fine finirà per affezionarsi a questa sua immagine di se soprattutto scoprendo quanto sia importante il sostegno da parte dei fan e di un inaspettato amore.
L'altro membro del duo Star Berry è Kurumi, viene messa un po' in secondo piano rispetto a Mai, forse perché ricopre il classico stereotipo della ragazzina dolce, solare e molto, ma molto imbranata, che però riesce a entrare decisamente meglio nella parte della idol kawaii rispetto alla collega (è un po' meno "particolare").
Il manga gioca molto sui caratteri opposti delle due idol protagoniste creando così siparietti divertenti che non possono fare a meno di strapparci qualche risata come solo Nakahara sensei è capace di fare.
Lo stile di questa mangaka è come sempre molto fresco e moderno, dettagliato ed espressivo ci travolge come un treno in una commedia frizzante e dinamica, incapace di annoiare, con l'unico scopo di far divertire ed emozionare.
Insomma è un fumetto che consiglio per chi ama Aya Nakahara e il genere di comicità alla Lovely Complex, per chi adora il mondo delle idol o semplicemente è un lettore che sta cercando qualcosa di fresco e per niente impegnativo. Il fumetto costa 6.50€ ed è provvisto di sovraccopertina, ma nonostante il prezzo piuttosto alto penso che siano soldi ben spesi, si mi sento decisamente soddisfatta di questo acquisto!

giovedì 14 maggio 2015

Nuova edizione per Lady Oscar!

Buonasera miei cari dipendenti ♥ come state? Io sono molto indaffarata con l'università: la sessione estiva è praticamente arrivata e io ho avuto la geniale follia di iscrivermi a qualche preappello o.o insomma mi voglio male. Ma tra una studiata e l'altra cerco di trovare un po' di tempo anche per voi e per i nostri amati fumetti.
Cosa ho scoperto di nuovo? Ma la ristampa di un fumetto che oltre ad essere storico, ha fatto letteralmente la storia degli shoujo manga ...e anche della nostra infanzia. La Rosa di Versailles è pronta ad approdare di nuovo nelle nostre fumetterie ad ottobre con una edizione tutta nuova curata dalla casa editrice italiana Goen.



Ecco qua la curiosa immagine della copertina in fase di lavorazione: fantastica! L'annuncio di questa pubblicazione era già stato fatto al Lucca Comics 2014, ma io arrivo sempre con molta calma ma almeno "in tempo" rispetto all'uscita effettiva.
Questa nuova edizione dovrebbe essere composta da dieci volumetti proprio come l'originale giapponese. Ci sarà un'edizione normale e una speciale, quest'ultima verrà portata in anteprima all'Etna Comics di quest'anno soprattutto perché la manifestazione avrà l'onore di ospitare la mangaka: Riyoko Ikeda in Italia! Diciamo che sarei stata più entusiasta se fosse venuta a Lucca a dire il vero, ma l'arrivo di una nuova edizione di  Lady Oscar di consola dai.

venerdì 8 maggio 2015

Vampire Knight by Matsuri Hino

Buongiorno miei cari dipendenti ♥ oggi ho voglia di sfornare per voi una recensione su uno degli shoujo più chiacchierati negli ultimi anni, è impossibile non conoscere il celebre Vampire Knight di Matsuri Hino edito dalla Planet Manga qui da noi: amore, vampiri e una pubblicazione finalmente terminata l'anno scorso.



Titolo: Vampire Knight
Autore: Matsuri Hino
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2006
Stato: concluso
Volumi: 19

"La Cross Academy è una scuola prestigiosa privata, caratterizzata da due corsi: la DayClass frequentata da studenti normali che svolgono le loro lezioni quotidiane durante il giorno, e la NightClass corso d'élite per studenti bellissimi e intelligentissimi che sono niente meno che vampiri, infatti le loro lezioni si svolgono la notte. A mantenere un certo controllo della situazione quando le due classi vengono a contatto per mantenere il segreto dei vampiri ci sono Yuuki Cross e Zero Kiryu, i "Guardiani". Ma ben presto le vite dei due Guardiani saranno stravolte dai loro veri passati profondamente legati con la NightClass."



Incomincio questa mia recensione con una mia supposizione: penso che il successo mondiale di questo shoujo sia stato favorito tremendamente dalla mania dei vampiri che ha portato Twilight, non per niente questo fumetto è uscito praticamente in concomitanza con la celebre saga della Meyer scalando insieme un successo quasi parallelo.
Vampire Knight è uno shoujo decisamente diverso, accompagnato da uno stile tetro e gotico, sfumature fanta-horror e con qualche punta di umorismo qua e là. L'idea di base devo dire che è stata originale e i primi volumi mi hanno conquistata. All'inizio partiamo con uno shoujo scolastico dalle tinte vampiresche ma poi il fumetto si trasforma diventando un'opera più contorta e avvolta in un'atmosfera misteriosa.

La sensei ha creato un numero decisamente ampio di personaggi intrecciandone i passati e le vite presenti, e penso che questa moltitudine di vampiri e umani sia stato uno dei punti di forza iniziali di questo manga, ma anche una nota negativa nel suo proseguimento. Gestire tanti personaggi è difficile, e diventa sempre più complesso se ne vengono inseriti sempre di nuovi e in modo caotico, tanto che molti verranno messi da parte o fatti apparire giusto per, insomma la situazione personaggi diventerà piuttosto insostenibile a mio dire.
I protagonisti principali sono essenzialmente tre, e guarda caso costituiscono un triangolo amoroso: Yuuki, Zero e Kaname.
Yuuki Cross è la protagonista indiscussa di Vampire Knight, allegra, sbadata, socievole, a cui tutto d'un tratto capita di tutto e ci viene svelata la sua vera identità, e penso che questa scoperta su chi sia lei veramente sia la chiave di volta di tutto il manga, che a parer mio lo stravolge in maniera negativa (non mi sta molto simpatica!). Tutto ruoterà attorno a sta Yuuki che sinceramente non si capisce cosa vuole nella vita, soprattutto amorosa.
Poi c'è Zero Kiryu che ricopre lo stereotipo del "bello e tenebroso", che penso che sia uno dei personaggio meglio riusciti di tutta l'opera nonostante la sua continua "agonia". Insomma la storia che c'è dietro  a questo personaggi è davvero ben costruita e accattivante, ci fanno in sostanza capire molte cose di lui e ce lo fanno amare.
Kaname Kuran è invece il "bello e generoso" in apparenza, il principe azzurro che tutte vorrebbero compresa Yuuki. Dietro questo personaggio è nascosta però un'intricata storia soprattutto famigliare che sarà uno dei punti principali per cui il manga si stravolgerà sempre di più.
La conclusione di questo triangolo, e del manga stesso, è stata una delle cose più odiose mai viste: l'autrice ha deciso di accontentare tutti i fan di ogni ship, concludendo il fumetto con un macello che mi ha portata ad odiarlo. Ha creato questo shoujo degno di nota e lo concludi in poltiglia? Che fine hanno fatto tutta l'altra marea di personaggi che hai inventato? Io ho amato particolarmente tutti i personaggi secondari  ♥

Per me però il punto forte sono stati di disegni shoujo dal fascino tetro e misterioso, penso che il tratto di Hino sensei sia un vero e proprio capolavoro riconoscibile al primo impatto. I suoi disegni li trovo davvero raffinati ed eleganti. decisamente a pennello con l'opera.
In conclusione posso dire che è uno shoujo che ho cominciato con entusiasmo ma che ha finito per deludermi diventando molto caotico, tanto che ad un certo punto mi ha davvero stufato e attorno al tredicesimo volume ho smesso per acquistarlo. È uno di quei manga che più lo allunghi e più perde smalto, parte bene ma continua peggiorando, per non parlare della lentissima pubblicazione che faceva uscire due volumi all'anno (non solo in italia!). Se cercate uno shoujo diverso e con tratti fantasy, fidatevi che c'è ne sono molti di migliori sul mercato, questo è stato davvero una delusione per me.
  • La serie vanta anche di una trasposizione anime dal 2008 composta da ben 2 stagioni. L'anime è stato doppiato pure in italiano e i DVD sono reperibili grazie a Kaze. (il design dell'anime è davvero un insulto al tratto di Hino sensei: inguardabile!)
  • Sono stati realizzati ben 3 romanzi ispirati alla saga, grazie alla collaborazione tra Matsuri Hino e Ayuna Fujisaki. Tutti e tre i romanzi sono arrivati anche in Italia grazie alla Panini Comics, e si chiamano rispettivamente "Vampire Knight - Il cavaliere vampiro: il peccato del ghiaccio blu", "Vampire Knight - Il cavaliere vampiro: la trappola del ghiaccio nero" e "Vampire Knight - Il cavaliere vampiro: sogno d'argento".

mercoledì 6 maggio 2015

#4 Acquisti di Claire

Buongiorno a tutti ♥ allora, allora, allora ...qualche post fa ho accennato di esser passata in fumetteria, ma con l'urgenza che avevo nel darvi una segnalazione, mi sono dimenticata di farvi il riassunto di cosa ho comprato quel giorno. A dire il vero ero entrata con l'intenzione di non comprare niente ma solo curiosare, ma purtroppo la vostra Claire alla fine ha svuotato il portafoglio perché c'erano degli shoujo assolutamente imperdibili per lei.



Orange 2: insomma finalmente sono riuscita a trovarlo dopo mesi e mesi di attesa. In fumetteria arrivano sempre pochi volumi e spariscono immediatamente così ho davvero rimandato di un sacco di mesi per acquistare l'amatissimo secondo volume di Orange di Ichigo Takano: mi sta prendendo molto! Si, devo dire che sono sempre più convinta di dare ben 6,90€ alla FlashBook per questo fumetto, che nonostante abbia un tratto molto marcato, è capace di trasmettere emozioni.

Aruito 3: amo Nagamu Nanaji ma questo suo fumetto devo ancora inquadrarlo. È molto introspettivo e per nulla superficiale o banalmente scolastico come le sue opere precedenti. Vuole far emozionare, vuole "parlaci" attraverso le sue tavole, il suo tratto delicato, i suoi occhi così espressivi e le ambientazioni tutte realmente esistenti in Giappone, ma sinceramente ora come ora non capisco dove vuole andare a parare la mangaka o.O insomma mi sa che prima di capire un po' lo scopo di questo shoujo ci vorranno altri volumi, spero che valga la pena!

Il filo rosso 1: lo aspettavo da settembre e finalmente si è degnato di uscire! Allora non giudico un manga dal primo volume, ma per il momento è una classica commedia scolastica piena di imprevisti ed equivoci che mi hanno trascinata in una lettura piacevole. Il punto forte penso che sia la protagonista, non timidina e gracilina come le altre protagoniste dei fumetti più famosi di Kaho Miyasaka, ma piuttosto rude e sfacciata, insomma una ragazza con un caratterino fuori dagli schemi e con il broncio perenne. Vedremo come si svilupperà nei prossimi volumi.

E questo è tutto, voi avete fatto acquisti ultimamente? :)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...