mercoledì 17 febbraio 2016

GP e JPOP: cosa è successo?

Buon giorno dipendenti ♥ in questa ultima settimana appena passata, ci sono stati un po' di tumulti nel mondo dell'editoria dei fumetti manga in Italia. Molte pagine FaceBook ci hanno fatto apprendere alcune cattive notizie per quando riguarda GP e JPOP, voci di corridoio che purtroppo sono state confermate, ora vi faccio un breve riassunto.



Come sapete da un po' di anni JPOP e GP si sono unite collaborando insieme, ora però entrambe si fonderanno in un unico marchio definitivo con il nome di JPOP. Questa fusione porterà una conseguenza nella nuova etichetta JPOP, ovvero non avrà rapporti con l'editore giapponese Kodansha (responsabile di alcuni magazine shoujo come Kakayoshi, Bessatsu Friends, Dessert) a differenza della vecchia GP che tempo fa a comprato titoli a palate, non pubblicando mai alcune serie promesse, e interrompendo dal nulla altri già editi.
Le conseguenze sono più che evidenti: i fumetti editi dalla GP sarà sfortunatamente interrotti (calma Claire, respira!)
La JPOP (e pure la GP, stesse parole) il 15 febbraio 2016 ha pubblicato un lungo post di scuse verso i propri lettori, dove spiegano le vari ragioni della loro sorte e la drastica fine di alcune serie, vi lascio alla lettura.

Quali fumetti verranno interrotti? 
Quelli in grassetto sono titoli shoujo che conosco

  • Adamas
  • A Town Where You live
  • Baroque
  • Billy Bat
  • Cage of Eden
  • Celestial Clothes
  • Close to you 
  • Countrouble
  • Detonation Island
  • Diventerai una star
  • Historie
  • Moyasimon
  • Noragami
  • Pika Ichi (questo è quello per cui sto più male T.T)
  • Saint Young Men
  • Say I love you
  • The Devil's Lost Soul
  • Tokyo Alice 
  • Xblade Cross
Molte erano concluse da alcuni anni in Giappone e ferme da altrettanti anni qui da noi. La GP continuava a sfornare cose nuove, non dedicandosi mai ai titoli vecchi. Ora non conosco i problemi dietro ai contratti tra case editrici e non mi sbilancio, però davvero leggere queste cose è frustrante per un lettore/collezionista.

Io di questi titoli seguivo con passione Pika Ichi (quasi quasi vi faccio una recensione, perché anche se ho letto solo tre volumi mi sono fatta un'idea) e Diventerai Una Star (recensione QUI), mentre sia sorella aveva cominciato Say I Love You, quindi ora ci ritroviamo in casa con ben tre serie interrotte, non so davvero che me ne farò, spero che qualche altra casa editrice italiana si svegli, alla fine i primi due vengono da autrici molto note come Yoko Maki e Ai Morinaga, edite dalla Planet Manga e dalla Star Comics.

Voi cosa ne pensate? Siete vittime di serie interrotte come me? Io ero già vittima di altri fatti simili causati da case editrici ormai morte come Play Press, Play Media Company e Planeta DeAgostini.


Fonte: OrgoglioNerd

4 commenti:

  1. Accipicchia, ci sarà un sacco di gente arrabbiatissima! Io avevo iniziato Saint Young Man, ma l'avevo mollato già prima della notizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su FB si è scatenato il finimondo quando è stato ufficializzato il tutto o.o

      Elimina
  2. Fortunatamente ne prendo pochi di questa casa editrice.. però.. però... Saint young men... UFFIIIIII!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Duole il cuore quando le serie vengono interrotte D:

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...