giovedì 7 settembre 2017

Acquisti di Claire #27 - Ultimi volumi e serie complete

Buongiorno ♥ oggi quattro rapide chiacchiere su nuovi acquisti e ben due serie finite questo mese. Questi tre shoujo che vedete nella foto sono tre piccoli gioiellini che conserverò gelosamente nella mia collezione!

Non sono un angelo - Amami lo stesso - Dolce primo amore
Il dilemma della vità è: dove metterò queste serie complete??!


  • Non sono un angelo 1-8: questa serie l'ho recuperata completa questo mese ma non l'ho ancora letta. La volevo davvero da tanto, soprattutto per completare la collezione di tutte le opere della Yazawa reperibili in Italia (a parte Nana), quindi con questa posso dirvi che la missione è compiuta! Ora il vero dilemma rimane dove la incastrerò a fine lettura? Per il momento se ne sta beata sulla mia scrivania, ma dovrò trovarle un posto nella libreria, e sarà dura. Le altre opere della Yazawa che ho sono: Cortili del cuore, Paradise Kiss, Ultimi raggi di luna e Blue Marine. L'ho comprata su Ebay ad un prezzo super conveniente ed è arrivata in ottime condizioni anche essendo una vecchia serie. Spero di leggerla e recensirvela presto, mi è sempre stata consigliata!
  • Amami lo stesso 6-10: e io come farò senza la mia dose di ironia della Nakahara? Questo josei mi è piaciuto davvero tanto dall'inizio alla fine, una storia dinamica, divertente, dimostra che non è mai troppo tardi per migliorare, per crescere e per trovare se stessi e l'amore. L'ingenuità del personaggio di Shibata è stata portata davvero allo stremo in tutti gli aspetti dalla vita lavorativa, economica e sentimentale.  Ma nonostante tutto la protagonista pian piano cresce, cerca di migliorarsi con accanto una persona che la sprona ad aprire gli occhi.
    Questo josei ironizza poi alcuni aspetti del ruolo della donna in Giappone soprattutto legati al matrimonio, di come sia una tappa obbligatoria, fondamentale e importante, di come la famiglia enfatizzi e faccia pressioni per veder la figlia sistemata, ci come non possa stare sola e di come a 30anni non possa permettersi di cercare ancora l'amore perché è tardi. Mi era già capitato di leggere in alcuni manga la faccenda di incontri a scopo matrimoniale, di come una donna per realizzarsi totalmente abbia bisogno di un uomo non dell'amore, non di stare sola e cercare se stessa, e mi è piaciuto un sacco come la Nakahara ha trattato questo argomento, con un'ironia lascia pensare. Ad un certo, durante la lettura mi è venuto in mente Sex in the City con la sua Carry Bradshaw, ed è assurdo perché tra questo manga e la serie tv passiamo da un estremo all'altro.
    Parlando ancora in ambito femminile, devo citare tre donne molto diverse, totalmente opposte che entrano nella vita di Shibata: Akira quella molto più emancipata, determinata, folle e aperta sotto tanti aspetti, che cerca di spronare la protagonista dal punto di vista sessuale e con gli uomini; Haruko che incarna l'ideale perfetto di donna alla quale Shibata vorrebbe aspirare, bella, dolce, gentile, sistemata nella vita e pronta a rinunciare al lavoro per stare a casa dopo essersi sposata e per ultima Kadoma, la collega di lavoro dal carattere leader e deciso, che non solo ha un ragazzo ma anche ci convive non essendo sposata, una cosa impensabile la convivenza senza matrimonio in Giappone, quasi un tabù se avete presente il volume unico Cappuccino di Wataru Yoshizumi (di cui forse vi parlerò presto). Sono tre donne realizzate in maniera del tutto differente, tre donne che danno tre insegnamenti e visioni diverse della vita alla nostra protagonista. Magari tutte noi ci siamo concentrate troppo su Kurosawa, che si è importante, però questi tre personaggi femminili lo sono altrettanto e dovevo assolutamente spendere delle parole su di loro. 
    È un manga che come ben sapere dalla recensione, vi ho sempre consigliato caldamente, ma ora dopo averlo finito non posso che consigliarvelo ancora di più! (forse aggiungerò questo riflessione femminile nella recensione)
  • Dolce primo amore 11 e 12: ultimi due volume molto dolci come lo è stata l'intera serie, ho già in programma una recensione più approfondita per la prossima settimana e non vedo l'ora di farvela leggere. Farei solo una considerazione di questi ultimi due volumi: la storia si poteva concludere con un numero in meno. Il volume 12 l'ho trovato una forzatura ricca di cliché inutili che l'autrice ha voluto insesire come tentennamenti sessuali e matrimonio in grande stile. Era già scontato che queste cose sarebbero successe senza doverle per forza raccontare. Stonava terribilmente con ciò che succedeva nei volumi precedenti che invece ha portato a maturare i nostri due protagonisti, soprattutto lei, e rafforzare ancora di più il loro legame: SPOILER dopo esser stati inseparabili dalla nascita prima come migliori amici e poi come amanti, i due fanno i conti con il futuro e una relazione a distanza per permettere a lui di inseguire i suoi sogni, e affrontano tutto ciò in modo maturo senza troppo storie e credendo in ciò che li unisce (sarà che la mia situazione con il mio ragazzo è più o meno simile quindi mi ci sono ritrovata molto e ho apprezzato questa scelta della mangaka) SPOILER. Il fumetto nel complesso mi è piaciuto e mi ha emozionata molto nonostante la banalità, però peccato per questi cliché finali che per forza l'autrice ha dovuto mettere.
Abbiamo qualche serie un comune? Avete letto o completato qualche manga in questi ultimi mesi?

3 commenti:

  1. Davvero in tanti parlano benissimo di "Amami lo stesso".. al momento non ho modo di recuperarlo ma lo terrò presente! ;)

    "Non sono un angelo" ce l'ho da secoli (lo presi in corso d'uscita) ma giace da qualche parte tra polvere e acari.. dovrei davvero riesumarlo e leggerlo! ^^

    RispondiElimina
  2. Non sono un angelo a me proprio non è piaciuto, banalissimo e con protagonista insopportabile. Invece mi piace molto il discorso che fai sui vari punti di vista femminili in Amami lo stesso!

    RispondiElimina
  3. Non sono un angelo è uno dei miei manga preferiti, anche se molto più "semplice" rispetto ad altri della Yazawa, spero sinceramente che piacerà anche a te. Ho scoperto da pochissimo Amami lo stesso e la storia mi ispira moltissimo, leggendo quello che ne hai scritto mi hai invogliata ancora di più a leggerlo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...