mercoledì 31 gennaio 2018

Letture del Mese #30: gennaio 2018

Buongiorno ♥ anno nuovo, grafica nuova e nuovi cambiamenti. Letture del Mese prenderà il posto de Acquisti di Claire, sono la stessa rubrica cambia solo il titolo e il modo in cui raggruppo i manga. Di solito i miei acquisti non coincidono sempre con le letture, e nella vecchia rubrica alla fine commentavo soltanto le letture che effettivamente facevo in un dato periodo di tempo a caso. Quindi ho deciso che a fine mese pubblicherò un post riassuntivo con tutto quello che ho letto e un commento, magari più breve del solito, su come il manga procede e su cosa ne penso.Vi piace l'idea? A me sembra più ordinata e facile da gestire.


  • Il riccio innamorato 1: nuovo fumetto pubblicato da Edizioni Star Comics e uscito a dicembre 2017. Un manga dolce, molto dolce, terribilmente dolce. Per saperne di più di questo primo volume vi consiglio di dare un'occhiata alle sue Prime Impressioni.
  • Orange 6: mi ero completamente dimenticata della sua uscita, e l'ho recuperato tardi trovandolo per caso in fumetteria. Sul blog potete leggere la Recensione completa di questo volume extra interamente dedicato al personaggio di Suwa, il mio preferito.
  • Sarà perché mi piaci 1 e 2: miniserie di Wataru Yoshizumi che ho letto durante le vacanze natalizie. Un fumetto con una trama anche originale e insolita, però non è stato capace di emozionarmi del tutto causa personaggi un po' insulsi. Leggete la Recensione per saperne di più.
  • I mille colori dell'amore 5: finalmente Haruto e Mashiro si mettono ufficialmente insieme, finalmente! Cominciano la vita di coppia tra mille dilemmi su come comportarsi a scuola visto che lui ha sempre evitato il contatto con le ragazze in pubblico, quindi lei cerca un po' di mettere da parte i suoi sogni romantici per venire in contro al comportamento dell'amato. Haruto si darà una svegliata in un momento di gelosia, infrangendo il suo muro di ghiaccio e dimostrando davanti agli altri quanto tiene alla ragazza. Continua ad essere molto dolce, semplice e tenero, ricco di cliché e banalità ma capace di farsi perdonare per i bellissimi disegni dell'autrice. Mi ha solo spiazzata una frase di questo volume, quando lui per giustificare la gelosia dice di essere un tipo possessivo, perché ogni volta che un protagonista maschile diventa troppo possessivo il fumetto non mi piace più.
  • 1/100.000 2 e 3: non penso di sapervi dire cosa è successo nel volume due, perché il tre è stato così maledettamente triste e struggente che ne sono uscita con un nodo alla gola. Le funzioni motorie di Rino cominciano a peggiorare di colpo, sempre di più. All'inizio non è subito chiaro cos'ha, ma dopo un po' la verità viene a galla anche se gli esami medici non  sono ancora certi. Si percepisce davvero bene la disperazione della protagonista, Rino è sempre stata un personaggio allegro, imbranato e simpatico, ma di colpo le cose cambiano, la consapevolezza la fa precipitare. Kiritani le sta accanto, non vacilla, cerca di restare tranquillo per essere la roccia di Rino, ma crollerà anche lui? Quello che mi ha fatto più tenerezza è il nonno di Rino, il primo che capisce di che malattia potrebbe trattarsi visto che sua moglie è morta in quel modo. Ne vedremo delle brutte, preparate i fazzoletti!
  • Amarsi, lasciarsi 4: nonostante la lentezza di questo fumetto, nonostante il vero motore siano le riflessioni dei personaggi sull'amore e il poco agire fisicamente, è uno shoujo che mi sta piacendo davvero tanto. Il finale di questo volume quattro mi ha messo una curiosità terribile sulla continuazione che leggerò appena a marzo. Mi piace come Yuna continui a cambiare uscendo dal suo guscio per diventare una persona migliore, e di come Akari si scopra sempre di più una persona molto profonda e turbata, e non solo razionale e sicura di se come ci viene presentata i primi volumi. In questo numero vengono risolti, in teoria, i problemi tra fratellastri alleggerendo così vari cuori.
  • Fruits Basket 2: è tempo di festival scolastico ma anche di capodanno. Nel primo evento ci vengono presentati due nuovi membri della famiglia Soma: il primo è il tenero e allegro Momoji, e il secondo è il medico ufficiale della famiglia, Hatori, bello, tenebroso e dal triste passato. Hatori mette subito in guardia, con una triste e personale storia, Toru e il fatto che lei conosca il segreto della loro famiglia. L'evento di capodanno invece vuole che tutta la famiglia Soma si riunisca, mettendo in difficoltà Yuki e Kyo che non vogliono lasciare da sola Toru quel giorno. Fa la comparsa un altro membro della famiglia Soma, Haru, ma per il momento ci viene appena presentato, non sappiamo ancora molto di lui a parte l'animale.
  • Ranma 1/2 1 e 2: in verità è uno shonen, in verità potrebbe essere apprezzato anche da noi shoujo lover.  Rumiko Takahashi mescola arti marziali, maledizioni e romance, un ottimo mix per chi ama i manga d'azione ma allo stesso tempo vuole fangirlare e soprattutto ridere. Durante la lettura mi capita più volte di non riuscire a trattenere le risate, nemmeno in luoghi pubblici come stazione o treno dove leggo di solito. Mi piacerebbe spendere qualche parola in modo più approfondito, vi piacerebbe un Prime Impressioni tutta dedicata a questo fumetto?

Voi cosa avete letto questo mese? Quali sono state le letture migliori? Con la sessione invernale in corso ho le letture molto limitate, libri completamente eliminati, e meno male riesco a leggiucchiare ancora qualche manga.

lunedì 29 gennaio 2018

Recensione: Sarà perché mi piaci - ...ma hai gusti difficili

Buongiorno ♥ iniziamo la settimana con una recensione. Sono ancora in fissa con la Yoshizumi e quindi vi ritroverete ancora suoi fumetti tra le prossime recensioni. Oggi vi parlo di una miniserie recuperata ad un prezzo ridicolo e che volevo da un po'. 


Titolo: Sarà perché mi piaci
Titolo originale: Datte Suki Nandamon
Autore: Wataru Yoshizumi
Casa editrice: Planet Manga
Anno di pubblicazione: 2006
Stato: concluso
Volumi: 2

"Moka è una liceale con una passione per d'arte, un giorno in libreria alla ricerca di un volume di un pittore si imbatte in un ragazzo di nome Yoshii che sta consultano il libro che le interessa. Tra i due si crea subito una sintonia e Moka si prende una piccola cotta per quel ragazzo conosciuto. Speranzosa di incontralo di nuovo e di avere una possibilità con lui, scopre di avere una pessima reputazione a scuola: Yoshii è noto per interessarsi solo alle ragazze già impegnate."


Yoshii e Moka
Quando ho preso questo fumetto, l'ha letto prima mia sorella, inveendomi contro a manga terminato su come avessi buttato i miei soldi acquistando una manga del genere. Mi ha fatto parecchio strano la sua reazione visto che lei ama gli shoujo scolastici non troppo impegnativi e la Yoshizumi è sempre stata in linea con i suoi gusti. Quindi perché questo manga non le è piaciuto? Cosa mi aspettava?
Niente panico! Alla fine per me non si è rivelata una lettura orribile da "lanciare fuori dalla finestra", ma uno shoujo un po' strano, particolare, è riuscito sia a sorprendermi per la trama ma anche a non piacermi del tutto per via dei personaggi.

La particolarità di questo fumetto sta nel protagonista maschile Yoshii, un bel ragazzo, appassionato d'arte, popolare e che predilige conquistare e mettersi con ragazze già impegnate. È quest'ultima la cosa strana ma allo stesso tempo nuova di questo fumetto: non c'è la classica ragazza che si prende una cotta per il ragazzo già impegnato, ma abbiamo un lui con una strana fissazione.
I quattro personaggi principali
La situazione è molto più complicata di quello che pensiamo, perché dietro a questo comportamento si nasconde un problema di fondo, una delusione che ha avuto ripercussioni psicologiche a spingere Yoshii ad atteggiarsi così. Il giovane appena scopre che una ragazza è impegnata, bella o brutta che sia, ci prova immediatamente, la seduce e la fa stare con il piede in due scarpe mettendola di fronte ad un bivio: lascio il mio ragazzo per lui? Quando la ragazza lascia il proprio ragazzo, convinta di avere la possibilità di una relazione esclusiva con Yoshii, quest'ultimo dopo poco la molla deluso. E ne cerca un'altra.
Maledirete questo protagonista così meschino, vi turberà il perché la Yoshizumi ha deciso di creare questo anti-eroe. Ma alla fine lo perdonerete quando scoprire cosa giustifica questo atteggiamento.

Moka, la protagonista femminile, si prederà una bella sbandata per questo ragazzo bello e appassionato d'arte, ignara del suo comportamento e della sua pessima reputazione a scuola. Moka verrà a conoscenza delle relazioni di Yoshii eppure non si arrenderà. La cosa che mi è piaciuta di lei è l'assoluta e totale sincerità e lealtà. Nonostante lui si interessi a lei perché scambia suo fratello minore per il suo ragazzo, Moka decide di svelare subito il segreto. Non vuole suscitare il suo interesse come le altre, non vuole essere l'ennesima ragazza impegnata (per finta).

Esasperata dalla situazione e dal fatto che potrebbe non avere mai una possibilità con Yoshii, alla fine Moka decide di stargli semplicemente accanto come amica, una scelta ardua e abbastanza sofferta ma allo stesso tempo la mossa giusta per entrare nel cuore di Yoshii in modo diverso.
La vicinanza di lei si rivelerà molto importante per uscire dal circolo vizioso di relazioni inconcludenti in cui è entrato Yoshii.

Oltre alla coppia principale di protagonisti c'è ne un'altra che riempie, in modo inutile, la scena in secondo piano: Megumu il fratello minore di Moka, e Kanzaki l'amica d'infanzia di Yoshii. Li ho trovati anche teneri, però niente di troppo rilevante, il loro sviluppo è semplice, quindi o la Yoshizumi poteva farci una manga a parte o poteva lasciarli perdere per concentrarsi sulla coppia principale. Ho trovato più utili gli amici di scuola di Moka che stanno insieme da un bel po' di anni.

Se proprio devo tirare le somme su questo manga, la cosa che mi ha lasciata un po' perplessa sono stati i personaggi, non mi sono affezionata a nessuno trovandoli addirittura insulsi.
Yoshii passava da atteggiamenti gentili da bravo ragazzo, a quelli da subdolo seduttore, una bipolarità marcata che alla fine mi ha lasciata col dubbio se fosse cambiato o meno, e Moka sembra un personaggio già-visto in altri fumetti di Yoshizumi sensei (tipo Streghe per amoreRandom Walk o Chitoge Ecc.), non aveva niente di particolare né caratterialmente e né nell'aspetto fisico.

Nel complesso è un mini-shoujo che se vi capita l'occasione potete dargli una possibilità, ogni tanto qualche trama diversa ci vuole. Se siete fan della Yoshizumi e non volete lasciarvi scappare nessuna sua opera allora dovete leggerlo. Sono stata contenta di averlo recuperato, ma molto difficilmente farò una rilettura.

mercoledì 24 gennaio 2018

Live action: adattamenti shoujo previsti per il 2018

Buongiorno ♥ oggi vi propongo un mega riassunto di tutti gli adattamenti shoujo/josei che dovrebbero uscire nel 2018. Ho trovato questa bellissima lista, come ogni anno, su MyDramaList e ho selezionato i titoli di opere del nostro interesse edite o molto conosciute. L'elenco forniva titoli non-solo-shoujo oppure shoujo inediti, i primi li ho lasciati perdere, i secondi visto che erano tanti, ho deciso comunque di citarli in un breve elenco finale.

Titolo: Princess Jellyfish
Manga: Kuragehime di Akiko Higashimura, edito da Edizioni Star Comics
Uscita: inizio 15 gennaio 2018
Trama:  "Solo in fumetteria Tsukimi Kurashita è un amante delle meduse. Il suo sogno è diventare una disegnatrice professionista, e per questo motivo si è appena trasferita a Tokyo, in un condominio in cui è espressamente vietato l’ingresso agli uomini. Un giorno, Tsukimi incontra una ragazza vestita all’ultima moda che salva la vita… nientemeno che a una medusa! Colpita dal suo gesto, la nostra protagonista le chiede di trasferirsi a vivere insieme a lei, ma la nuova coinquilina si rivelerà ben presto decisamente fuori dal comune."
Jdrama che verrà trasmesso da FujiTV. Questa serie vanta già di un adattamento live action film nel 2014, questa volta invece sarà suddiviso in più puntate.



Titolo: Kids on the Slope
Manga: Jammin' Apollon di Kodama Yuki, edito da Planet Manga
Uscita: 10 marzo 2018
Trama: "Inizio dell'estate del 1966. Per via della situazione lavorativa del padre, lo studente Kaoru Nishimi è costretto a trasferirsi da Yokosuka a Kyushu per vivere da alcuni parenti. Sino a quel momento, Kaoru era uno studente modello piuttosto riservato, finché non incontra il "ragazzaccio" Sentaro Kawabuchi con cui fa amicizia, e che piano piano comincia a cambiarlo. Sotto l'influenza di Sentaro, Kaoru scopre il proprio amore per la musica jazz e scopre anche i valori dell'amicizia vera. Ed unendo le due cose, scopre quanto può essere divertente suonare insieme ad un amico."


Titolo: Chihayafuru - Thirt Verse
Manga: Chihayafuru di Suetsugu Yuki, inedito
Uscita: 17 marzo 2017
Trama: "Chihaya è conosciuta a scuola come "la belle sprecata", perché anche essendo una ragazza davvero molto bella, si comporta come un maschiaccio e ha un solo e unico interesse: il Kurata (gioco tradizionale giapponese di carte). Chihaya è decisa ad aprire un club di kurata ora che è entrata alle scuole superiori. Ma da quando questo gioco è diventato il suo sogno, diventando fondamentale nella sua vita?"
Terzo film, terza parte, live action per questo manga. Per capirci qualcosa quindi consiglio di recuperare le parte 1 e 2.


Titolo: Honey So Sweet
Manga: Honey di Amu Meguru, edito da Edizioni Star Comics
Uscita: 31 marzo 2018
Trama: "Un giorno, quan'era ancora alle medie, la timida Nao aveva trovato un teppistello seduto a terra sotto la pioggia, ai lati della strada, ma era scappata lasciandogli solo un ombrello e dei cerotti. Il tempo passa e Nao inizia a frequentare le scuole superiori ...dove per caso ritrova quel ragazzo! Spaventata e timorosa che lui possa avercela con lei per come si era comportata quel giorno, rimane sconvolta nel sentirli formulare una proposta a dir poco inaspettata: voglio chiederti di metterti con me, con il presupposto di un futuro matrimonio!"


Titolo: My Little Monster
Manga: My Little Monster di Robico, edito da GP Publishing
Uscita: 27 aprile 2018
Trama: "Shizuku Mizutani è una ragazza delle superiori, calma, impassibile, una vera donna di ghiaccio che nella vita pensa solo a studiare. Ma la sua monotona esistenza verrà sconvolta da una semplice commissione che la porterà a casa di Haru Yoshida, uno studente della sua stessa classe che a causa di uno incidente avvenuto il primo giorno di scuola, non si fa più vedere in giro. Haru però è un ragazzo spensierato ed allegro e tutto ciò che vuole è avere degli amici, ma per via di un lato violento e ribelle intimorisce sempre chi gli sta attorno. Tra i due si instaura subito una bella amicizia, voluta dal ragazzo soprattutto perché si prende una bella cotta per la glaciale compagna di classe, la prima persona che lo tratta normalmente. Chissà se sarà proprio lui a sciogliere la nostra Shimizuku!"


Titolo: Marmalade Boy
Manga: Marmalade Boy di Wataru Yoshizumi, edito la Planet manga
Uscita: 27 aprile 2018
Trama: "I genitori della giovane Miki, dopo essere tornati da una vacanza, decidono di separarsi facendo uno scambio di coppia con una famiglia conosciuta lì, i Matsura, entusiasti anche quest'ultimi di incrociare i rispettivi matrimoni. Per Miki quello che sta succedendo è pura follia, così cercherà inutilmente di far ritornare i suoi genitori sui loro passi ma fallendo in questo intento. In breve tempo la nostra protagonista sarà costretta ad andare a vivere insieme ai quattro adulti in una grande casa, dove troverà, coinvolto insieme a lei, il figlio dei Matsura: Yuu. Yuu ha la stessa età di Miki, bello, affascinante ma freddo, si divertirà un sacco a prendere in giro la sua nuova sorella acquisita ignari entrambi di un sentimento molto forte che pian piano nascerà l'uno verso l'altra."


Titolo: Hana Nochi Hare: Hanadan Next Season
Manga: Hana Nochi Hare - HanaDan Next Season di Yoko Kamio, inedito ma sequel di Hanayori Dango
Uscita: Aprile 2018 (?)
Trama: "I leggendari F4 si sono diplomati: dalla partenza di Domyouji, Hanazawa, Nishikado e Mimasaka il liceo ha visto un lento ma costante declino. Nasce così il gruppo Korekuto5, con Haruto Kakuragi come suo leader: preoccupati dello stato decadente della scuola, decidono di trovare gli studenti perdigiorno e di cacciarli dal liceo. Kakuragi ama ordinare cose che lo facciano apparire con un fisico più robusto; usa il nome del proprio maggiordomo per gli ordini online, e riceve i pacchi presso un conbini in cui lavora Oto Edogawa, una ragazza che frequenta lo stesso liceo di Kakuragi, ma che proviene da una famiglia povera e finge di essere benestante per non avere problemi a scuola. Il fidanzato di lei è Tenma Hase, che frequenta invece un liceo rivale."
Ho trovato questa trama su AnimeClick nella scheda dedicata al live action, poi però sono andata a spulciarmi la trama del manga e ammetto che le due non combaciano troppo. Si sa che ogni tanto gli adattamenti posso avere variazioni di trama, quindi non conoscendo l'opera originale non sapevo dove sbattere la testa. Vi consiglio di recuperare i vari adattamenti nipponici del manga originale: li ho adorati!


Titolo: Love is like after the rain
Manga: Come dopo la pioggia di Myuzuki Jun, edito da Edizioni Star Comics
Uscita: maggio 2018 (?)
Trama: "Akira Tachibana è una ragazza molto bella, ma il suo carattere freddo e scostante non incoraggia alcun approccio da parte di un possibile pretendente. Nonostante ciò il suo compagno di scuola Yoshizawa non si arrende, anche se lei sembra avere altro per la testa... Akira infatti nasconde una passione top secret per il suo datore di lavoro: un uomo di quarantacinque anni, divorziato e per di più con un figlio a carico!"
Proprio all'inizio di questo gennaio 2018 è iniziata la serie animata.


Titolo: Rainbow Days
Manga: Rainbow Days di Mizuno Minami, edito da Edizioni Star Comics
Uscita: luglio 2018
Trama:"I protagonisti di questa storia ambientata tra i banchi di scuola sono quattro ragazzi, alle prese con l'amore: Tsuyobon un appassionato di anime, Megumi-chan dalle manie sadiche, Mattsun il bello e popolare e l'impacciato e tenero Nat-chan, protagonista indiscusso delle vicende. E se fossero i ragazzi alle prese con le prime esperienze sentimentali?"


Titolo: I'm underage but I'm not a child
Manga: Teen Bride di Kanan Minami, edito da Edizioni Star Comics
Uscita: 23 dicembre 2018
Trama: "Oriyama Karin è una liceale del primo anno. Ricca e viziata, al compimento dei suoi 16 anni, viene spinta dai genitori a sposare il bel sempai diciottenne, capitano della squadra di calcio e idolo delle ragazze, per via di una promessa fatta con i suoi genitori. Karin all'inizio non ne vuole sapere ma poi cede al fascino del bel giovane, pensando anche che sarà tutto facile dato che i suoi sono ricchi. Peccato che dopo al matrimonio verrà a conoscenza che la sua futura casa sarà una catapecchia e il suo bel marito si rivelerà per niente amorevole, oltretutto il loro matrimonio dovrà restare segreto."


  • Principal: Am I a Heroine who is in Love?, dal manga di Ryo Ikuemi
  • Anoko no Torico, dal manga di Shiraishi Yuki
  • 3D Girl, dal manga di Mao Nanami
  • Brother's Friend, dal manga di Modomu Akagawa
  • You Always Inhabit My Heart, dal manga di Kirin Tendo
  • First Love, dal manga di Hoshimori Yukimo
  • Holiday Love, dal manga di Yukari Koyama e Eliza Kusakabe
  • Perfect Word, dal manga di Hariga Rie
Quale adattamento attendente con più impazienza? Devo dire che sono tutti dei bei titoli e sono curiosa di vederne la maggior parte, ma se dovessi scegliere punterei su Marmalade Boy, la cui notizia ha avuto una risonanza enorme in rete essendo il celebre Piccoli Problemi di Cuore, che se ne parlato su ogni tipo di sito, perfino su quello del magazine Cosmopolitan,  e Kids on the Slope/Jammin' Apollon.

lunedì 22 gennaio 2018

Prime Impressioni #15: Il Riccio Innamorato

Buongiorno ♥ tornano le prime impressioni su un nuovo shoujo uscito il mese scorso. Il Riccio Innamorato fa debuttare Nao Hinachi in Italia, una miniserie che si prospetta molto dolce e zuccherosa: ammetti che quel ricetto sulla cover ti ha conquistato! Il titolo è stato annunciato a giugno scorso insieme ad un altro shoujo che arriverà a marzo.



Titolo: Il Riccio Innamorato
Autore: Naho Hinachi
Casa editrice: Edizioni Star Comics
Uscita: dicembre 2017
Stato volumi: 5 concluso

"Heiji Hozuki è un teppista molto temuto a scuola, dallo sguardo freddo e dal comportamento schivo verso tutti, noto anche per alzare le mani e provocare risse. Hozuki si comporta come un riccio, reagisce di conseguenza alle azioni degli altri stando sempre sulla difensiva. La dolce Kii però nota che dietro a tutto ciò si nasconde un ragazzo molto diverso che fa fatica ad emergere, riuscirà la ragazza a conquistare la sua fiducia facendo breccia nel suo cuore? Gli insegnerà la differenza tra piacere e amare?"



Prime Impressioni

Ero molto scettica riguardo a questo titolo, l'incipt della trama era uguale e identico a Honey di Amu Meguro attualmente in pubblicazione anche dalla Star Comics, tanto da chiedermi come questa Casa Editrice abbia deciso di puntare su due titoli in apparenza molto simili.
Un'altro fatto che mi ha fatto tentennare, sempre causa Honey, e che quest'ultimo non mi aveva entusiasmata e per il momento l'ho droppato. Quindi perché prendere un titolo simile? Perché sembra terribilmente dolce e romantico! Un po' lo stesso motivo per cui ho dato una possibilità ad Honey. Avevo voglia di uno shoujo zuccheroso, di quelli romantici e dolci che ti fanno sciogliere, ne avevo bisogno! Complice un po' il titolo e un po' i disegni dell'autrice, ho dato una possibilità a Il Riccio Innamorato.

La cosa che accomuna questo shoujo con Honey alla fine è solo il protagonista maschile: un teppista molto temuto a scuola e dalle persone, che si nasconde dietro a dei modi freddi e duri, quando invece dentro è una persona completamente diversa. Questo smascherare il non-davvero-stronzo mi piace come idea.

In questo nuovo shoujo troviamo Hozuki Heiji, un ragazzo piuttosto scontroso e manesco che odia il contatto altrui, quando qualcuno lo tocca reagisce in malo modo, proprio come un riccio che sfodera i suoi aculei. Questo modo di fare non gli giova molte amicizie nonostante sia un bel ragazzo con buoni voti a scuola. Sempre sulla difensiva con il prossimo e pronto a reagire a minimo movimento che potrebbe nuocerlo, diventa lo studente più temuto della scuola. Hozuki potrebbe nascondere qualcosa dietro a questo suo comportamento, forse un trauma, e devo dire che questa cosa mi intriga parecchio.

La protagonista femminile è Kii Ozawa, una studentessa molto semplice e dall'aspetto dolce e simpatico. Kii conduce una vita tranquilla in classe circondata da amiche e come animale domestico ha un riccio. Sarà proprio lei ad associare il comportamento di Hozuki a quello di un riccio: "quando si spaventa punge con i suoi aculei". Kii all'inizio non vede di buon occhio Hozuki causa le voci di corridoio che lo circondano, però un avvenimento la aiuterà a rivalutarlo. Mi piace come la protagonista non si fermi alle apparenze, se ne freghi di cosa dica la gente nonostante, frequentando il ragazzo anche solo come compagno di classe o amico, rischia di nuocersi la reputazione. Infatti appena Kii si avvicina a lui sempre di più, i ragazzi in classe cominciano a etichettarla come strana. Mi aspettavo un personaggio femminile più timido e debole, quindi mi ha piacevolmente sorpresa quel briciolo di iniziativa che le hanno dato, il fatto che non si fermi alle apparenze e segua il suo istinto, anche se l'innamoramento verso Hozuki è davvero rapido.

Kii è una chiave per Hozuki, una chiave verso il mondo, una persona in cui riporre fiducia in modo da aiutarlo a tirare fuori il meglio di lui davanti a tutti. Ed è proprio questo lo scopo della ragazza: far conoscere il vero Hozuki ai compagni di classe.
Come coppia di protagonisti mi piace molto. C'è sin da subito una bella complicità tra di loro che ha reso questo fumetto molto godibile nonostante la sua semplicità. Ovviamente ci sarà lo sviluppo di una storia d'amore, ma penso che sarà una cosa graduale, soprattutto per i sentimenti di Hozuki.

Non sarà il manga dell'anno, non si rivelerà un capolavoro, ma sicuramente darò una possibilità a questa serie. Essendo una miniserie da cinque volumi totali non mi spaventa, per il tipo di storia lo trovo un numero giusto. Chi cerca uno shoujo corto, dolce e romantico, allora Il Riccio Innamorato fa al caso vostro!

Conoscete questo shoujo? Lo avete acquistato? Quali sono state le vostre Prime Impressioni?

martedì 16 gennaio 2018

CLOW CARDS MANGA (SHOUJO) TAG

Buongiorno ♥ lo sapete cosa ci ha portato il 2018? La nuova serie animata del manga sequel di Card Captor Sakura della Clamp. E quindi perché non festeggiare questo bel evento con un simpatico tag a tema? Ho scovato questo tag grazie alla youtuber DadaChan e non potevo non riproporvelo. Mi sono permessa di apportargli solo una piccola modifica, ovvero rispondendo tutto a tema shoujo.

Ho trovato la scusa per sfoderare le mie carte di Sakura piene di polvere

1. THE SLEEP - uno shoujo che ti fa immergere nel sonno più profondo: Tsubasa e Hotaru di Nana Haruta
Ormai dovete aver capito quanto (non) mi piace questa autrice. Il suo nuovo manga, attualmente in corso in Italia grazie a Planet Manga l'avevo cominciato tempo fa in scan, prima in italiano e poi  in inglese. Di solito le scan le leggo la sera a letto sotto le coperte nell'attesa di addormentarmi, e Tsubasa e Hotaru si è rivelato davvero un ottimo manga per far conciliare il sonno: mi sono seriamente addormentata! L'ho trovato lento, sciocco, pieno di cliché e di situazioni che si ripetono e di personaggi ottusi. Magari appena leggo la fine ve lo recensisco.

2. THE SWEET - uno shoujo più romantico che hai letto: Dolce Primo Amore di Ai Minase
Tutti i fumetti di Minase sensei sono sinonimo di romanticismo allo stato puro, estrema dolcezza, smielati al punto giusto da farti imbarazzare durante la lettura. Sono tutti abbastanza banali e simili però davvero riescono a trasmetterti un sacco di emozioni con le loro atmosfere romantiche e i disegni bellissimi. Dolce Primo Amore è il mio preferito, è un po' diverso dagli altri e ho apprezzato molto la dolce storia tra i due amici d'infanzia, mi scioglievo volume dopo volume.

3. THE DASH - uno shoujo che hai terminato in tempo record: Hanayori Dango di Yoko Kamio
Ogni volta questo shoujo si aggiudica un tag per qualcosa. Ho cercato di inserire qualche altro titolo, ma penso di non aver letto niente così velocemente come Hanadan, è stata una droga da cui non riuscivo a staccarmi anche leggendo in scan e in inglese. Una storia che mi ha tenuta incollata pagina dopo pagina tanto da restare sveglia qualche notte per portarlo a termine. Sono davvero tanti i volumi e tanti capitoli, e ancora mi meraviglio della mia voracità. Bellissimo e consigliato!

4. THE LOOP - uno shoujo che hai letto più e più volte: Gals di Mihona Fuji
Quando ho voglia di farmi un due risate, quando ho voglia di uno shoujo diverso con quelle protagoniste diverse, quando ho voglia di fare un giro a Tokyo e passeggiare tra le strade di Shibuya, Gals è la soluzione ideale. È stato uno dei miei primi manga, anche se il mio amore per questo shoujo è nato grazie all'anime che trasmettevano su Rai2. È il manga che ha fatto scattare in me la passione per il Giappone, forse perché tra le sue pagine troviamo davvero la vita vera ...anche se un po' esagerata.

5. THE MAZE - uno shoujo che non hai mai finito: Le situazioni di Lui e Lei di Masami Tsuda
Mi sono svegliata tardi nel recuperarlo, e nonostante le svariate edizioni uscite mi ero pure messa in testa di volere quella originale della Dynit. Purtroppo era ed è tuttora abbastanza introvabile quell'edizione, non per niente la Planet Manga ha deciso di ristamparlo, io però resto ferma al volume quindici mi pare. Spero di completare la serie prima o poi in modo da leggere tutto questo shoujo.

6. THE LIGHT - uno shoujo che ti ha reso felice in un momento buio: Amami lo stesso di Aya Nakahara
Quale miglior medicina per tirarsi su il morale? I fumetti della Kakahara sono una garanzia per farsi un due risate in quei periodi bui della nostra vita, e Shibata si è rivelato per me un raggio di luce ed energia quando ne avevo bisogno. Nonostante è finito ad agosto, gli ultimi volumi li ho letti dopo, con calma, li ho conservati per un recente momento no di quest'anno, per tirarmi su il morale nelle giornate più dure: e ha funzionato!! Quindi se avete bisogno di un po' di sana allegria per illuminarvi la giornata i fumetti di questa autrice sono la soluzione, tra questo josei, Lovely Complex, Lovely Complex TwoBerry Dynamite e Nanaco Robin, abbiamo una buona scelta!

7. THE ERASE - uno shoujo che hai cancellato dalla memoria: Sugar, La fatina delle neve di Koge Donbo
È un maho shoujo breve ma vecchio, edito ai tempi della Play Press. Mi ricordo che era ambientato in un paesino tedesco e c'erano le fatine, ma ammetto che la trama davvero mi sfugge, cosa facevano queste fatine? Mi pare che fossero golose di dolci e la protagonista, una umana, aveva a che fare con il mondo della musica. Al tempo sono sicura che mi piacque molto come manga, però ho i ricordi davvero sbiaditi. 

8. THE CREATE - uno shoujo a cui avresti dato un altro finale: Bokura Ga Ita di Yuuki Obata
Questo fumetto è sinonimo di agonia e sofferenza, tra i volumi che uscivano lentamente e la piega tragica della storia è riuscito a farmi il cuore in piccoli pezzi. A peggiorare il tutto mettiamo un protagonista maschile che sparisce nel nulla e non si fa più vivo per anni lasciano Nanami da sola senza una parola o una spiegazione. Per una delle rare volte non avrei voluto che la coppia principale finisse insieme, se potessi cambiare il finale farei accettare a Nanami la proposta di matrimonio di Takeuchi che le è stato accanto non lasciandola mai sola.

9. THE DARK - uno shoujo che risveglia i tuoi istinti omicidi: Vampire Knight di Matsuri Hino
Bellissimo, iniziato benissimo, ma dopo dieci volumi volevo già lanciarlo dalla finestra. Poi mi sono trattenuta. L'ho continuato fino al quindicesimo volume e l'ho finito leggendolo a scrocco da una mia amica. Hino sensei ha ingarbugliato troppo la trama scostandosi completamente da come era iniziata la storia. Ha creato tanti personaggi con del buon potenziale per ritrovarsi alla fine incapace di gestirli. Ma vogliamo parlare dalla  protagonista? Del triangolo amoroso? Faccio prima a trattenervi per il vostro bene, perché davvero Vampire Knight risveglia i miei istinti omicidi.

Vi è piaciuto il tag? Concordate su alcuni titoli che ho scelto? E voi cosa avreste messo? Sentitevi liberi di riproporlo sul vostro blog!

martedì 9 gennaio 2018

Recensione: Orange 6 - Date una gioia a Suwa

Buongiorno ♥ si parte con la prima recensione dell'anno. Iniziamo in modo positivo parlandovi del nuovo volume (extra) di Orange di Ichigo Takano, celebre seguito (extra) di uno dei fumetti più apprezzati e amati degli ultimi anni. L'avete acquistato? O vi siete dimenticati di questa uscita come la sottoscritta?


Titolo: Orange 6
Autore: Ichigo Takano
Casa editrice: FlashBook
Anno di pubblicazione: 2017
Stato: concluso
Volumi: volume unico (seguito/extra di Orange)

"Suwa Hiroto, deve scegliere il proprio futuro: perdere il suo migliore amico o rinunciare alla ragazza che ama per salvarlo?"

Perché chiamarlo Orange 6 quando la storia è finita? È stata una decisione dell'autrice, che ha definito questo volume extra, e quelli che verranno, come una continuazione della storia principale. A dire il vero, non sono riuscita davvero a vederlo come un continuò, perché il punto di vista è stato totalmente stravolto e non ho respirato le stesse emozioni dei volumi precedenti: era diverso. In senso buono ma anche triste.

Come si può dedurre da trama e copertina il volume ruota attorno  al personaggio di Suwa Hiroto. Senza perdermi in infiniti fangirlamenti su di lui più avanti, vi dico subito che è il mio personaggio preferito di tutta la serie, una delle mie più assurde crush degli ultimi anni. Ho sempre considerato Suwa fondamentale per tutta la storia, un punto di riferimento per la coppia protagonista e questo volume dedicatogli ne è la prova: è impossibile non amare questo ragazzo, tutti dovrebbero avere un amico come lui!

Suwa è un personaggio secondario nel manga principale ma quello più vicino ai due protagonisti Naho e Takeru: innamorato da sempre di lei, e il migliore amico di lui. Quando Kakeru si trasferisce nella nuova scuola sarà Suwa a stargli accanto, a spronarlo a vivere la vita scolastica per quanto possibile. Per Naho invece Suwa è un amico prezioso, sempre accanto a lei nel momento del bisogno, mai insistente, pronto a spronarla ad essere migliore scongelandola dalle mille insicurezze.

Suwa è la punta di questo triangolo amoroso, così distante caratterialmente dai due protagonisti ma indispensabile per entrambi, l'altra faccia della medaglia per Naho e Kakeru. 

Il destino di Suwa, indipendentemente della strada che sceglierà, ha in serbo per lui una perdita obbligatoria nel suo cuore: o Kakeru o Naho, non può averli entrambi come vorrebbe ed è forse questo aspetto a rendere il fumetto molto triste. Dichiarandosi a Naho perderebbe Kakeru, salvando Kakeru dovrebbe rinunciare ai suoi sentimenti per Naho. Con questo fumetto si viene a conoscenza di quanto sia stato difficile per il personaggio di Suwa affrontare il salvataggio di Kakeru, costretto a mettere in gioco il proprio futuro.

Il fumetto si divide in due parti, la prima è il salvataggio di Kakeru e i successivi cambiamenti delle vite dei personaggi che non coincidono più con il futuro descritto nelle lettere, ci viene spiegato anche il significato del titolo Orange; la seconda invece è la continuazione della vita dopo la morte del ragazzo, lo scioglimento del loro gruppo per un po' di anni, le reazioni di Naho e Suwa alla perdita e il loro successivo avvicinamento. Questa seconda parte è molto più lunga e sostanziosa della prima, ci immerge completamente in un mondo senza Kakeru mostrandoci la sofferenza dal punto di vista di Suwa. Scava del suo animo, fa emergere le ombre del bravo ragazzo che abbiamo imparato a conoscere, Suwa si scontra ripetuta con una realtà fatta di fantasmi di Kakeru, ricordi del ragazzo presenti in ogni parola e in ogni gesto che lo faranno avvicinare piano piano a Naho.

È un fumetto che è riuscito a regalarmi molte emozioni. Questo extra mi ha dato qualcosa in più, non un continuo, ma un tassello per un quadro generale più completo soprattutto per un tipo di futuro. Avevo paura che questo volume mi avrebbe rovinato il manga, ogni tanto capita con gli extra soprattutto quando l'autrice li definisce continuazioni/sequel, quindi spero che semmai arriverà anche il Orange 7, di trovare una lettura piacevole come questa.
C'è anche da dire che voglio Takano sensei alle prese con un nuovo manga, è un'autrice con un potenziale sprecato se continua a perdersi ancora con un'opera fatta e finita, spero che non faccia la fine di Matsuri Hino che continua a proporci Vampire Knight in tutte le salse.

Avete letto questo volume? Cosa ne pensate? Se avete voglia di fangirlare su Suwa scrivetelo nei commenti!!


giovedì 4 gennaio 2018

2017 Shoujo Recap ♥

Buongiorno ♥ come promesso, anche se in ritardo, ecco il recap shoujo 2017 dell'anno che ci siamo appena lasciati alle spalle. È stato anche questo un anno di alti e bassi per il blog, ma grazie a voi continuo questa avventura. Cresciamo piano piano ma sempre di più quindi davvero non posso che ringraziarvi per esserci sempre!!

Quest'anno ci sono stati meno post e meno recensioni di quello precedenze, ma molti più acquisti e pareri sui nuovi manga. Sono entrati anche i drama sul blog, e diminuite le news singole che ormai condivido principalmente sulla pagina Facebook. Quest'ultima è cresciuta particolarmente e ricevo davvero un grande sostegno pure lì.

È stato un anno ricco di novità nella mia vita, molte delle quali hanno avuto notevoli ripercussioni anche sul blog, ma sono fiera di me stessa perché non mi sono mai arresa grazie la mia voglia di scrivere, di portare avanti questo progetto personale che dura ormai da tre anni e grazie a voi che trovate il tempo per leggermi.
Vorrei aumentare le recensioni nel 2018, vorrei veder crescere ancora di più questo piccolo blog, vorrei tante cose per questo spazietto e spero piano piano di realizzarle (come cambiare grafica!)
Ora bando alle ciance, godetevi il recap!


Miglior shoujo manga? 
Amami lo stesso di Aya Nakahara

Anno precedente: Hanayori Dango di Yoko Kamio
Recensione. Quest'anno avrei voluto premiare uno shonen, L'attacco dei giganti, ma visto che parliamo di shoujo restiamo in tema. Letture emozionanti che mi hanno scosso dall'interno non ci sono state, ci sono state belle letture ma niente come Hanadan dell'anno precedente.
Premio Amami lo stesso perché è un josei che si è fatto amare, che mi ha tenuto compagnia nei momenti malinconici e tristi, la mia dose di follia mensile. Quando è finito mi è mancato molto già il mese successivo, era davvero un'ottima compagnia!! Potrei riempire tutte le prossime categorie con i personaggi di questo josei, ma vi prometto che varierò, anche se è dura dimenticarsi di Shibata e del suo cuscino-bistecca.
Il 2018, grazie a Planet Manga, arriverà il sequel: Amami lo stesso R.



Peggior "non troppo appassionante" shoujo manga?
Creamy Mami di Kazunoti Ito e Yuko Kitagawa
Anno precedente: Wolf Girl & Black Prince di Ayuko Hatta
Recensione. Una grande delusione. Avevo aspettative molto alte vista la fama che circonda l'opera e mi sono ritrovata con un fumetto frettoloso e mal gestito.
Ho speso parecchio parole negative un po' ovunque, forse le ho esaurite anche perché nel complesso c'è ben poco da dire. Non è stato un manga vintage come mi aspettavo, non mi ha dato niente di più rispetto all'anime che guardavo da piccina in tv. Un maho shoujo di passaggio gestito come se fosse un insieme di vignette umoristiche.





Nuove serie:

  1. Creamy Mami: due volumi che non mi hanno lasciato niente, è meglio conservare il ricordo dell'anime della nostra infanzia.
  2. Amarsi, lasciarsi: torna in Italia l'amatissima Io Sakisaka con la sua ultima fatica, e mi sta piacendo un sacco.
  3. 1/100.000: Miyasaka sensei ci delizia con uno spin off de Il filo rosso che ci farà piangere.
  4. Honey: quando dal nulla il teppista ti turno si prende una cotta per te, e ora cosa devi fare? Non mi sta entusiasmando molto, ma lo prende mia sorella quindi forse una possibilità a fine manga gliela do.
  5. Tsubaki Cho Lonely Planet: la Yamamori torna a farci sognare dopo Una stella cadente in pieno giorno con un'altra storia romance che coinvolge una studentessa e un uomo: non so perché ma le vedo molto simili.
  6. Non sono un angelo: recuperata completa ad un prezzo stracciato, la volevo tanto!
  7. I mille colori dell'amore: finisce Dolce Primo Amore e comincia questo nuovo shoujo. I disegni della Minase sono sempre una meraviglia, la storia in questo caso un po' menomi ricorda troppo Namida Usagi che ho detestato.
  8. Fruits Basket: ristampa dello shoujo più venduto al mondo, dovevo averlo!
  9. Partner: regalo di compleanno, mini serie di Miho Obana che mancava nella mia collezione.
  10. Sará perchè mi piaci: mini serie della Yoshizumi che ho finalmente recuperato.
  11. Spicy Pink: la Yoshizumi colpisce ancora.
  12. Butterfly Effect: shoujo-ai made in Italy, ma anche il mio shoujo-ai in assoluto.
  13. Impossibile amarsi: storia d'amore tra una studentessa ed un professore universitario ambientata nella nostra Torino.
  14. Sword Princess Amaltea: autrice svedese che crea uno shoujo fantasy dove il mondo è in mano alle donne e dove le principesse salvano principi da alte torri combattendo draghi.
  15. Universal Stone: shoujo fantasy italiano, quando le forze oscure si risvegliano bisogna combattere.
  16. De Gustibus: manga italiano, gusti di gelato prenderanno vita, forma umana, per aiutare la protagonista ad uscire dalle difficoltà.
  17. Somnia: altro shoujo fantasy italiano dalle tinte stempunk
  18. Bugie d'aprile: shonen ma adatto anche per un pubblico shoujo che ha come protagonista la musica.
  19. Arte: seinen ma che può piacere anche a noi shoujo lovers, può una donna diventare un'artista durante il periodo del rinascimento italiano?
  20. Noragami + Fire Force: due shonen


Serie concluse:
  1. Il filo rosso: uno shoujo che davvero mi è piaciuto molto, mi ha dato modo di rivalutare completamente un'autrice che prima non sopportavo. 
  2. Paradise Kiss: edizione deluxe introvabile ed esaurita che sono riuscita a concludere dopo anni grazie ad un miracolo trovato su Ebay. Ho fatto la follia di comprare il volume cinque ad un prezzo più alto di quello di copertina, era uno sforzo che si poteva fare.
  3. Creamy Mami: penso che ne avrete abbastanza di sentirmi parlare di questo maho shoujo.
  4. Dolce Primo Amore: mi è piaciuto davvero molto, mi ha fatto adorare un'autrice che inizialmente detestavo, quando avrò voglia di dolcezza lo rileggerò sicuramente.
  5. Shooting Star Lens: alti e bassi è stato questo manga, forse più bassi, ma non voglio sfatarlo completamente perché qualche volta è riuscito a coinvolgermi.
  6. Amami lo stesso: il fumetto dell'anno per eccellenza!!
  7. Tora e Ookami: da Kamio sensei, dopo il fantastico Hanadan, mi aspettavo di più. Simpatico ma niente di che.
  8. Non sono un angelo: devo ancora finire di leggerlo, spero di parlarvene nei primi mesi dell'anno nuovo.
  9. Spicy Pink: anche di questo josei incentrato sulla vita di una mangaka, spero di parlarvene presto.
  10. Sarà perché mi piaci: altra cosa da leggere, quindi attendete!
  11. Partner: lo lessi anni fa ma per avere le idee più chiare merita certamente una rilettura.


Volumi unici:
  1. Cappuccino: la mia fissa degli ultimi mesi per la Yoshizumi la trovate anche nei volumi unici, questo in particolare l'ho apprezzato dopo la rilettura fatta quest'anno.
  2. Cherish: primo josei della Yoshizumi, ottimo esperimento soprattutto per le tematiche.
  3. Orange 6: in verità è un volume extra incentrato su Suwa, nominarlo volume sei non lo trovo troppo coretto. Vi anticipo che sarà la prima recensione dell'anno.

Personaggio femminile preferito? 
Yukari Hayasaka di Paradise Kiss

Anno precedente: Serinuma di Kiss Him, Not Me
Sono sorpresa di me stessa di aver premiato questo personaggi tra tutte le protagoniste femminili che ho incontrato quest'anno. Yukari durante l'adolescenza, durante il mio primo approccio a Paradise Kiss l'ho odiata tanto, davvero non la sopportavo, ma la rilettura del manga mi ha fatto stravolgere completamente la mia opinione su di lei. Sarà che la Yazawa talvolta crea storie più mature di uno shoujo, complice forse anche l'ultimo volume che sbroglia tutti i nodi tra i personaggi, Yukari è riuscita a sorprendermi e io sono riuscita a comprenderla. 




Personaggio maschile preferito? 
Kai Hichinose di Hatsu Haru

Anno precedente: Sazuku da Aruito
Se seguite la mia rubrica degli acquisti saprete quanto ami questo manga, davvero mi sta piacendo un sacco tra quelli attualmente in corso. Il motore di questo shoujo stranamente è un ragazzo, il classico donnaiolo di turno che di colpo si innamora della ragazza meno desiderata, ed è davvero divertente l'evoluzione del suo personaggio soprattutto perché niente è facile quando si tratta di vero amore. Kai è un protagonista fresco, vivace ma abbastanza confusionario, vittima di molte incomprensioni a causa della sua ottusa amata. Mi piace come protagonista, sta rendendo questo shoujo diverso dagli altri.





Coppia shoujo preferita?
Yuna e Rio di Amarsi Lasciarsi

Anno precedente: Chihiro e Hinase de Il filo rosso
Sappiamo ancora ben poco di questa coppia, sono usciti solo tre volumi in Italia e non c'è niente di certo tra di loro.
Non sapevo chi citare in questa categoria, se la sono giocata anche Natsuki e Kaoru di Dolce Primo Amore e Cucca e Diego di Ale & Cucca, fumetto made in Italy.
Ero davvero indecisa anche perché non c'è ancora niente di romantico tra di loro, sono due personaggi che soffrono per amore non corrisposto. Come posso giustificare la mia scelta? È una questione di complicità. La Sakisaka sta costruendo piano piano il loro rapporto non sull'amore ma sulla fiducia reciproca, su un'amicizia fatta di confessioni, sostegno e rispetto. In tre volumi sono stati capaci di costruire un rapporto così stretto, così confidenziale, che supera di gran lunga qualsiasi melensa storia d'amore. Questo mi piace di Yuna e Rio! Non mi sono fatta spoiler sul loro futuro, le probabilità di una storia d'amore sono prevedibili, però se queste sono le basi del loro rapporto, allora continueranno a piacermi molto di più degli altri due protagonisti.

- Recensioni pubblicate -
Ale & Cucca 1-2
Mata Ashita
Ultimi raggi i luna
Il filo rosso
Paradise Kiss
Creami Mamy
Dolce Primo Amore
Cherish 
Cappuccino

Se avete qualche titolo in particolare che volete veder recensito qui, segnalatemelo nei commenti!

- Post e rubriche interessanti -

Avete in mente qualche nuova rubrica? Cosa vorreste leggere sul blog? Scrivetelo nei commenti!

- Post Totali -
77



Grazie per aver seguito il blog quest'anno, spero di avervi di nuovo a bordo nel 2018 per una nuova avventura insieme ai nostri fumetti preferiti ♥

lunedì 1 gennaio 2018

Uscite gannaio 2017

Buongiorno e buon anno ♥ il 2018 è arrivato, chissà quanti nuovi shoujo ci regalerà quest'anno? Intanto non dimentichiamoci delle uscite di gennaio per cominciare il nuovo anno in pari con le nostre serie manga!!

-I fumetti in grassetto sono i miei acquisti-


Planet Manga
  • Fruits Basket 3 (11 gennaio)
  • Amarsi, lasciarsi 4 (25 gennaio)
  • I mille colori dell'amore 5 (25 gennaio)
  • Le situazioni di lui e lei 9 (25 gennaio)
  • Yuki andrà all'inferno? 2 (gennaio)
  • Urakata!! 5 (gennaio)
  • Arte 2 (gennaio)
Star Comics
  • Bugie d'aprile 9 (3 gennaio)
  • Sailor Moon New Edition 3 (10 gennaio)
  • Honey 5 (17 gennaio)
  • Mission of Love 6 (24 gennaio)
  • Rainbow Days 13 (24 gennaio)
  • Hatsu Haru 8 (24 gennaio)
  • Children of the Whales 3 (24 gennaio)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...